27 gennaio 2022
Aggiornato 19:00
Sisma Abruzzo

L'Aquila, ottiene la casa ma l'affitta a sorella: denunciate

Per falso e truffa aggravata. Indagine della polizia

L'AQUILA - Tre persone sono state denunciate a piede libero dagli agenti della Squadra Mobile de L'Aquila per falso e truffa aggravata commessi per ottenere l'assegnazione di un'abitazione del progetto C.A.S.E. ed il contributo autonoma sistemazione erogato a seguito del sisma in Abruzzo. Nel corso dei controlli per prevenire illeciti nell'erogazione del contributo pubblico destinato ai terremotati, gli investigatori hanno individuato una 45enne che «per ottenere un alloggio del progetto C.A.S.E., prima ha falsamente attestato che la figlia e il nipote abitavano con lei e, una volta ottenuto l'alloggio, non l'ha utilizzato stabilmente concedendolo alla sorella e al marito» che nel frattempo continuavano a percepire il «contributo autonoma sistemazione».