17 gennaio 2021
Aggiornato 20:30
Omicidio Meredith

Amanda in aula: «Metz era mia amica, non la odiavo»

Sollecito: «Vedendo il video dell'accusa mi sembra di stare in un altro mondo»

PERUGIA - Hanno assistito alla richiesta di ergastolo da parte del Pm Mignini totalmente impassibili. Amanda e Raffaele hanno incassato il colpo senza isterismi, confidando nella replica delle difese per dimostrare la loro innocenza. Raffaele Sollecito non ha fatto dichiarazioni spontanee ma secondo il suo legale, Luca Maori, avrebbe detto osservando il video dell'accusa: «Io ero a casa mia quella notte ed ora vedendo quelle immagini mi sembra di stare in un altro mondo».

AMANDA: PURA FANTASIA - Amanda Knox invece ha parlato direttamente con il giudice e con la Corte di Assise: «Meredith era mia amica - ha detto - e non la odiavo. E' assurdo dire che volevo vendicarmi di lei, che era gentile con me. Quello che ho sentito in questi due giorni è pura fantasia». Il processo è stato rinviato al 27 novembre prossimo.