19 gennaio 2020
Aggiornato 22:00
Ricostruzione Abruzzo

Berlusconi: «Risarcimento totale per case distrutte»

«Mai è stato dato così tanto. Possibilità di costruire casa in un'area diversa purchè nel territorio comunale»

COPPITO - Il contributo dello Stato per la ricostruzione delle case distrutte o fortemente danneggiate dal terremoto in Abruzzo sarà «completo», con la «copertura integrale dei costi». Lo ha annunciato il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nella conferenza stampa da Coppito, rendendo noto il contenuto di due ordinanze firmate prima del G8: «Mai è stato dato così tanto» in eventi simili.

«C'è un sentimento di orgoglio e entusiasmo - ha detto - per come stanno avanzando i lavori. Abbiamo completato l'emissione di ordinanze: due firmate a giugno, per gli immobili agibili con interventi minori e per quelli agibili con opere di una certa rilevanza. Ora il quadro è stato completato con due ordinanze per le case distrutte o fortemente danneggiate. Sarà un contributo non fino a 80mila o fino a 100mila euro, ma un completo risarcimento, con copertura integrale dei costi di ricostruzione», compresi gli «oneri per la progettazione e niente imposte sui contributi».

Infine «c'è anche la possibilità di costruire casa in un'area diversa purchè nel territorio comunale». Ha concluso sul punto il premier: «Mai è stato dato così tanto in altri episodi di terremoti o alluvioni in Italia».