26 ottobre 2021
Aggiornato 19:09
Terremoto

Assoturismo: Prezzi ospitalità non sono priorità

«Altre Associazioni fanno circolare voci infondate»

PESCARA – «La questione dei prezzi non è la priorità di queste ore, e verrà definita solo una volta chiusa l’emergenza. Il turismo abruzzese si sta facendo carico del problema dei concittadini della conca aquilana perché questo è il momento dell’accoglienza». Lo afferma Daniele Zunica, presidente di Assoturismo-Confesercenti, l’associazione che rappresenta le strutture alberghiere dell’Abruzzo e che ha messo a disposizione oltre 4 mila stanze in questa fase di emergenza.

«La Protezione civile e le altre organizzazioni che si stanno facendo carico dell’emergenza hanno derrate alimentari a sufficienza per garantire assistenza e ospitalità a chi è rimasto senza casa ed è oggi ospite delle strutture alberghiere della costa» aggiunge Zunica: «Per questo ci preme dire, sentita l’Unità di crisi della Protezione civile abruzzese e raccogliendo le sollecitazioni di decine di albergatori arrivate in queste ore da tutto l’Abruzzo, che le voci messe in circolazione da altre associazioni, secondo le quali sarebbero stati fissati dei prezzi per l’ospitalità, è del tutto priva di fondamento».