7 dicembre 2019
Aggiornato 12:30
Social food

Glutile.it, il portale di ricerca del «senza glutine» per i celiaci

Sul portale potranno essere effettuate le recensioni dei locali e scegliere quello che più ottempera alle esigenze dell'utente. Glutile.it è molto aiutile anche per tutte le attività che offrono cibi senza glutine e vogliono farsi conoscere.

ROMA - A oggi nel nostro Paese ci 164.492 celiaci, 15.830 in più rispetto al 2012. Il 46% della popolazione celiaca italiana risulta residente al nord, il 22% al centro, il 19% al sud e infine il 13% nelle isole. Per i celiaci, andare a mangiare fuori o comprare prodotti senza glutine che possano quindi facilitare la loro dieta non è semplice. Per aiutare queste persone a rendere più semplice la vita di tutti i giorni nasce Glutile.it il motore di ricerca di attività economiche e locali che offrono cucina senza glutine per celiaci.

Cos’è Glutine.it
Glutile.it è un progetto ideato e realizzato da Stefano Olivieri e Elisa Festi, due coniugi che, come tanti, hanno dovuto affrontare il problema della celiachia, e che, dopo diverse esperienze negative vissute direttamente hanno deciso di investire in prima persona per creare uno strumento dove poter scoprire nuove attività e locali con cucina senza glutine. Questo per dare la possibilità di vivere nuove esperienze che in molti casi si riveleranno una piacevole sorpresa. Su Glutile.it, oltre alle attività che aderiscono a progetti come l’AFC dell’AIC, per citare il più conosciuto, è possibile trovare anche le realtà e le attività più sensibili e informate sulla celiachia e sui problemi della contaminazione, in grado di offrire una sicura cucina senza glutine.

Come funziona Glutile.it
A Glutile.it possono aderire tutte le attività che offrono cucina senza glutine e si presenta quindi come uno strumento utile sia per i celiaci, che potranno scoprire, cercare e condividere le attività che offrono cucina senza glutine, e sia per i proprietari di esercizi che potranno promuovere la loro attività Gluten Free. «Alla fine sarà sempre il cliente che con il passaparola, le sue esperienze e nel caso di Glutile.it, con le sue recensioni, a giudicare le attività, a decretare la qualità, valorizzando chi merita, e penalizzando chi non merita - affermano i fondatori -. Se tutti parlano bene di un determinato locale ci si va, se tutti ne parlano male lo si evita, indipendentemente dai marchi o dalle etichette che l’attività esibisce». Con le recensioni è, infatti, possibile esprimere il proprio punto di vista su una determinata attività e come tutti i servizi simili più recensioni e contributi ci sono, più i proprietari saranno stimolati ad accrescere il proprio senso di responsabilità, la propria consapevolezza sulla celiachia e di conseguenza migliorare i loro servizi Gluten Free. Il meccanismo è molto semplice, basta selezionare il locale, il cibo, ordinarlo e gustarlo direttamente a casa. Inoltre il portale dà all’utente la possibilità di usufruire i buoni sconto; commentare gli articoli pubblicati nel blog o segnalare un’evento; chiedere maggiori informazioni alle attività direttamente con un messaggio.