23 luglio 2019
Aggiornato 04:30
Medio Oriente

Drone Usa abbattuto, Trump: «Previsti tre attacchi, li ho fermati 10 minuti prima»

«I bombardamenti non erano proporzionati all'abbattimento di un drone senza pilota», ha twittato il presidente americano. Intanto le grandi compagnie aeree mondiali, Alitalia compresa, modificano le rotte.

Video Euronews

NEW YORK - Il presidente statunitense, Donald Trump, ha confermato le indiscrezioni del New York Times, secondo cui Washington era pronta a colpire obiettivi strategici in Iran, che ieri aveva abbattuto un drone statunitense, sostenendo che si trovava nel suo spazio aereo (per Washington, invece, volava nello spazio aereo internazionale).

Il tweet di Trump

«La scorsa notte eravamo armati e carichi per una ritorsione su tre differenti siti, quando ho chiesto quante persone sarebbero morte. «150 Signore», è stata la risposta di un generale. Dieci minuti prima dell'attacco l'ho fermato» ha scritto Trump in un tweet. Trump li ha fermati perché sarebbe stata un'azione «non proporzionata rispetto all'abbattimento di un velivolo senza pilota. Non ho fretta, le nostre forze militari sono state rimesse in piedi, nuove, pronte, nettamente le migliori al mondo. Le sanzioni stanno facendo effetto e altre sono state aggiunte la scorsa notte. L'Iran non potrà mai avere le armi nucleari, non contro gli Stati Uniti, non contro il mondo!».

Obama ha salvato l'Iran con soldi e accordo sul nucleare

«Il presidente Obama ha fatto un accordo disperato e terribile con l'Iran. Gli ha dato 150 miliardi di dollari più 1,8 miliardi di dollari in contanti! L'Iran era in grossi problemi e lui li ha salvati. Gli ha dato strada libera per le armi nucleari, e presto. Invece di dire grazie, l'Iran ha strillato...e lunedì hanno abbattuto un velivolo senza pilota che volava sulle acque internazionali».

Cina a Usa e Iran: Non aprite «vaso di Pandora»

La Cina ha chiesto calma a tutte le parti in causa, dopo che la tensione tra Iran e Stati uniti è cresciuta in seguito all'abbattimento di un drone Usa da parte delle forze della Repubblica islamica. "Abbiamo ripetutamente chiesto a tutte le parti di rimanere razionali e di mantenere i nervi salti e di evitare azioni che possano portare a un'ulteriore escalation, in modo da non aprire il vaso di Pandora», ha detto il portavoce del ministero degli Esteri cinese Lu Kang. Pechino, attraverso la sua ambasciata a teheran, ha inoltre detto ai suoi cittadini di rafforzare la vigilanza rispetto a una «tensione regionale che sta crescendo».

Diverse compagnie aeree eviteranno lo spazio aereo iraniano

Diverse compagnie aeree mondiali hanno confermato che non voleranno nello spazio aereo iraniano, seguendo una raccomandazione arrivata dalla Federal Aviation Authority, dopo l'abbattimento di un drone Usa e nel pieno delle tensioni tra Stati uniti e Iran. British Airways, KLM, Qantas e Lufthansa hanno confermato che eviteranno di attraversare i cieli iraniani. Questi provvedimenti potrebbero in particolare avere impatto sui voli tra Dubai e l'India.