23 maggio 2019
Aggiornato 13:30
Difesa

Mosca avverte gli europei: «Abbiamo i mezzi per superare lo Scudo antimissile Usa»

Lo ha detto il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu alla Conferenza internazionale sulla sicurezza MCIS a Mosca

Mosca avverte gli europei: «Abbiamo i mezzi per superare lo Scudo antimissile Usa»
Mosca avverte gli europei: «Abbiamo i mezzi per superare lo Scudo antimissile Usa» ( ANSA )

MOSCA - La probabilità che il Trattato sulle armi offensive strategiche (New Start) si disperda è alta, questo potrebbe portare a una perdita di controllo su tali armi. Lo ha detto il capo di stato maggiore delle forze armate russe, Valery Gerasimov. «La fine di questo accordo porterà alla perdita di un meccanismo di controllo unico nel campo delle armi strategiche: attività di ispezione presso le strutture russe e statunitensi», ha dichiarato all'apertura della Conferenza di Mosca sulla sicurezza internazionale MCIS.

Il trattato sulla riduzione delle armi strategiche offensive New Start, firmato dalla Russia e dagli Stati Uniti nel 2010, è entrato in vigore il 5 febbraio 2011. Esso prevede che ciascuna parte riduca i propri arsenali nucleari in modo tale che, dopo sette anni e oltre, le quantità totali di armamenti non superino 700 missili balistici intercontinentali, missili balistici su sottomarini e bombardieri pesanti, oltre a 1.550 testate e 800 veicoli da lancio dispiegati e non dispiegati.

Abbiamo già i mezzi per superare Scudo antimissile Usa

Lo scudo anti-missile statunitense in Europa non sarà mai in grado di proteggere completamente tutte le strutture, mezzi per superarle possono essere creati e messi in servizio in breve tempo; la Russia li ha già creati. Lo ha detto il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu alla Conferenza internazionale sulla sicurezza MCIS a Mosca.

«La difesa missilistica non sarà mai in grado di fornire il 100% di protezione delle strutture. I mezzi per il superamento della difesa missilistica possono essere sviluppati e messi in servizio in breve tempo. La Federazione Russa ha assolto questo compito. Tuttavia, la natura destabilizzante della difesa missilistica è ovvia», ha detto Shoigu.