29 giugno 2017
Aggiornato 16:01
Battaglia nei cieli di Damasco

Tensione alle stelle tra Siria e Israele: missili abbattuti ed è stato di guerra

Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa SANA, è stato abbattuto un caccia israeliano in territorio siriano. Ma Israele smentisce, anche se alcuni frammenti di missili sarebbero precipitati in Giordania

Civili dopo un bombardamento in Siria.
Civili dopo un bombardamento in Siria. (KARAM AL MASI| Shutterstock.com)

GERUSALEMME - Israele e la Siria hanno vissuto questa notte la situazione di massima tensione dal 2011, con incursioni israeliane in territorio siriano, cui la Siria ha risposto con il lancio di missili, di cui uno intercettato in territorio israeliano. L'esercito siriano ha detto di aver abbattuto un aereo israeliano, di averne colpito un secondo e di averne costretto alla fuga altri due. Tutto smentito dall'esercito israeliano.

Aerei israeliani in territorio siriano
Quattro aerei da combattimento israeliani «sono entrati nello spazio aereo (siriano) alle 2:40 (1:40 ora italiana) attraverso il territorio libanese, raggiungendo un obiettivo militare vicino a Palmira» nel centro della Siria, ha detto che l'esercito siriano citato dall'agenzia di stampa ufficiale SANA. «Le nostre difese aeree hanno abbattuto un velivolo, colpito un altro e costretto gli altri a fuggire», ha detto l'esercito di Damasco. Ma l'esercito israeliano ha negato: «La sicurezza dei civili israeliani o delle unità aeree israeliane non è mai stata minacciata».

Frammenti di missili sono caduti in Giordania
L'esercito israeliano ha poi riferito di diversi missili anti-aereo siriani, uno dei quali è stato intercettato da sistema israeliano di difesa. Secondo la stampa, il missile è stato intercettato sul territorio israeliano grazie al sistema «Freccia» israeliano. In tal caso questo sarebbe il primo caso di impiego operativo di Arrow. Le sirene di allarme sono risuonate più volte nella notte nella Valle del Giordano tra Israele e Giordania. Frammenti di missili sono caduti a Irbid, nel nord della Giordania, ha riferito l'esercito giordano. Siria e Israele sono ufficialmente in stato di guerra.

Siria e Israele sono in stato di guerra
La tensione è salita nuovamente poiché il regime siriano è sostenuto nella sua battaglia dai ribelli dal movimento sciita libanese Hezbollah e dall'Iran, due acerrimi nemici di Israele. Pur non essendo mai entrato direttamente nel conflitto siriano, Israele ha ripetutamente colpito in territorio siriano, ma è assai raro che confermi tali incursioni. Ad aprile 2016, il primo ministro Benjamin Netanyahu aveva ammesso che Israele aveva attaccato un convoglio di armi destinato a Hezbollah in Siria. Israele ha anche ripetutamente attaccato le posizioni siriane sulle alture del Golan.