7 dicembre 2019
Aggiornato 22:00

Elezioni Grecia, Syriza è in testa ai sondaggi

Il partito di Tsipras otterrebbe il 23% delle preferenze, ma il 25% degli elettori è ancora indeciso

ATENE (askanews) - La presidente della Corte suprema greca, Vassiliki Thanou, è stata nominata capo del governo provvisorio incaricato di portare il paese alle elezioni anticipate. Intanto in testa ai sondaggi c'é Syriza.

Thanou è la prima donna a capo di un governo in Grecia
Thanou, prima donna capo di un governo in Grecia, ha giurato ieri sera e il suo esecutivo lo farà oggi.Non si conosce ancora la data delle elezioni, che è il quinto in sei anni. Pavlopoulos dovrebbe pronunciarsi presto sul giorno, che tutti i media indicano nel 20 settembre, e probabillmente lo farà entro il fine settimana. Ieri il premier uscente Alexis Tsipras ha escluso alleanze con i partiti moderati d'opposizione come Nea Deomkratia, Pasok o To Potami nel caso il suo partito Syriza non riesca a ottenere la maggioranza assoluta dei seggi in parlamento. Tsipras si è dimesso puntando a elezioni anticipate la scorsa settimana dopo una grossa ribellione interna a Syriza contro il terzo salvataggio internazionale dl Atene.

Syriza ha il 23% delle preferenze
Syriza, il partito del premier greco uscente Alexis Tsipras, è in testa nei sondaggi a poche settimane dalle elezioni politiche anticipate previste il prossimo 20 settembre, seppure con una percentuale minore di quella ottenuta nello scorso gennaio. Nonostante la defezioni di alcuni parlamentari - scontenti per l'accordo raggiunto con i creditori sul nuovo piano di salvataggio alla Grecia - Syriza otterrebbe il 23% delle preferenze (otto mesi fa ebbe il 36%), contro il 19,5% dei conservatori di Nea Demokratia; terza forza sarebbero i neonazisti di Alba Dorata, con il 6,5%. L'Unità Popolare, nata dalla costola di Syriza dovrebbe superare seppure di poco la soglia di sbarramento del 3%; risultati deludenti per i centristi di To Potami, con il 4%, e i socialisti del Pasok, con il 4,5%.Va tuttavia notato che il 25,5% egli elettori si dichiara ancora indeciso su chi votare, mentre il 64% disapprova la convocazione di elezioni anticipate dopo soli otto mesi di governo; il sondaggio - pubblicato dal quotidiano ellenico Efimerida ton Syntakyon - è stato effettuato su un campione di mille persone, senza che sia stato indicato alcun margine di errore.