17 ottobre 2019
Aggiornato 12:00
Per l'Eurotowe l'ipotesi Grexit non si concretizzerà

Bce: abbiamo dato alla Grecia 110 miliardi

Il governatore della banca centrale di rancia, Christian Noyer, ha dichiarato che l'Eurosistema ha prestato alle banche greche 110 miliardi di euro, più che raddoppiando la liquidità negli ultimi sei mesi. Ma sulla «traumatica» ipotesi Grexit, l'Eurotower rassicura: «Alla Bce siamo convinti che la Grecia non uscirà dall'euro».

ATENE (askanews) - L'Eurosistema ha prestato alle banche della Grecia 110 miliardi di euro e un'uscita di Atene dall'area euro sarebbe «traumatica». E' quanto ha dichiarato il governatore della banca centrale di rancia, Christian Noyer, in una intervista al quotidiano Le Figaro nella quale sottolinea che «il livello di fondi messi a disposizione della Grecia da parte dell'Eurosistema è di gran lunga il maggiore nell'area euro».

Bce: in sei mesi abbiamo raddoppiato la liquidità
«Siamo a 110 miliardi di euro - ha rilevato Noyer - e negli ultimi sei mesi abbiamo più che raddoppiato la liquidità». Noyer ha sottolineato che l'ammontare della liquidità di emergenza alla Grecia è aumentata in modo considerevole ed invita Atene «a definire in tempi molto rapidi una proposta completa di riforme» per definire un modello economico sostenibile. Sull'ipotesi Grexit, Noyer ha ribadito che un'uscita della Grecia sarebbe «traumatica. Lo shock comporterebbe gravi rischi e ne sarebbe condizionata l'intera economica globale. Ma gli effetti più drammatici sarebbero per la Grecia che dovrebbe fronteggiare una crisi economica senza aver risolto i suoi problemi fondamentali di crescita e disoccupazione».

Bce: siamo convinti che la Grecia non uscirà dall'euro
«Alla Bce siamo convinti che la Grecia non uscirà dall'euro». E' quanto ha dichiarato il vice presidente della banca centrale europea, Vitor Constancio, rispondendo alle domande all'Europarlamento in occasione della presentazione del bilancio 2014 della Bce. Il vice di Draghi ha sottolineato che «le banche greche sono solventi» ed ha ricordato che l'Eurosistema ha garantito 110 miliardi di euro alle banche della Grecia, pari al 70% del pil del paese. Tuittavia "non possono promettere che continueremo - ha detto - ci sono regole e condizioni che vanno rispettate". Sull'ipotesi Grexit, Constancio ha ripetuto che la Bce non lavora e non crede allo scenario peggiore. «Il trattato non prevede l'espulsione dall'euro - ha detto - e anche con il default non ci sarebbe l'uscita automatica della Grecia».