5 aprile 2020
Aggiornato 03:00
Giornata Mondiale della Gioventù

Papa Francesco: «Gli uomini della sicurezza sanno che sono indisciplinato»

«Prima di iniziare il viaggio sono andato a vedere la papamobile che doveva venire qui. Era tutta vetri. Se lei va a visitare degli amici, ci va dentro una casa di vetro?»

RIO DE JANEIRO - «Non ho paura. Sono incosciente, ma non ho paura. Nessuno muore vigilando. Quando mi tocca quello che Dio vuole, così sarà». Così Papa Francesco in un'intervista esclusiva al giornalista brasiliano Gerson Camarotti di GloboNews prima di lasciare il Brasile. Rispondendo ad una domanda sulla sicurezza di questo viaggio e sulla sua abitudine a non rispettare le cautele degli uomini della sicurezza, Bergoglio ha spiegato, parlando in spagnolo: «Prima di iniziare il viaggio sono andato a vedere la papamobile che doveva venire qui. Era tutta vetri. Se lei va a visitare degli amici, ci va dentro una casa di vetro? No. Io non posso venire a trovare questo popolo che ha un grande cuore dentro una casa di vetro. In questa auto (usata in Brasile, ndr.) quando viaggiavo abbassavo il finestrino per poter stringere le mani e salutare. Ho detto: o tutto o niente. O uno fa un viaggio come deve farlo, con comunicazione umana, o non lo fa. Una comunicazione a metà non va bene».

APPREZZO GLI SFORZI - «Io apprezzo - e su questo voglio essere molto chiaro - apprezzo la sicurezza del Vaticano, come hanno preparato il viaggio, la cura che hanno avuto, e apprezzo la sicurezza del Brasile, l'apprezzo molto, perché lavorano per evitare che mi accada qualcosa di sgradevole, perché può succedere che qualcuno mi dia una pugnalata o cose del genere. I due apparati di sicurezza hanno lavorato molto bene. Però entrambi sanno che io sono indisciplinato da questo punto di vista. Ma non per fare l'enfant terrible, no, ma solo perché vengo a visitare le persone e voglio trattarle come persone».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal