15 novembre 2019
Aggiornato 21:00
Il caso Assange

Assange, oggi decisione dell'OAS

A richiedere la convocazione della riunione dei ministri degli Esteri degli Stati americani è stata Quito, durante la riunione dell'OAS

WASHINGTON - L'Organizzazione degli Stati Americani (Oas), riunita d'urgenza ieri a Washington, deciderà oggi se convocare o meno una riunione dei ministri degli Esteri per trattare il caso di Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks rifugiato da due mesi nell'ambasciata dell'Ecuador a Londra. A richiedere la convocazione della riunione dei ministri degli Esteri è stata Quito, durante la riunione dell'Oas.
«Abbiamo chiesto che i ministri degli Esteri si riuniscano il 23 agosto a Washington», ma una decisione al riguardo verrà presa oggi, ha detto il presidente del Consiglio permanente dell'Oas, il giamaicano Stephen Vasciannie.