29 novembre 2022
Aggiornato 11:30
Presidenziali USA 2012 | Primarie repubblicane

Romney attacca Obama: Voglio un esercito senza rivali

Duro il commento del candidato repubblicano dopo i tagli annunciati dal Presidente americano per il settore difesa: «Voglio un esercito che sia straordinariamente forte, superiore agli altri, capace di impedire che gli altri ci minacciano»

DERRY - Forze armate senza rivali nel mondo. E' questo l'obiettivo di Mitt Romney, in corsa per l'investitura repubblicana alle presidenziali del 2012 negli Usa, che nell'incontro con gli elettori in una scuola di Derry, nel New Hampshire, ha criticato il piano di tagli alla difesa, presentato nei giorni scorsi dal presidente Barack Obama. «Voglio un esercito che sia superiore a qualsiasi altro nel mondo», ha detto Romney, che ha vinto di misura i caucus in Iowa. «Un esercito che sia straordinariamente forte, superiore agli altri, capace di impedire che gli altri ci minacciano», ha aggiunto l'ex governatore del Massachusetts.
Giovedì scorso, Obama ha annunciato che gli Stati Uniti avranno forze armate «più snelle e agili con un esercito di terra più piccolo» ma «rafforzeranno la presenza in Asia-Pacifico». Il nuovo piano strategico per la difesa prevede tagli per almeno 450 miliardi di dollari.

Romney superfavorito nei sondaggi - Un nuovo sondaggio di emittenti locali e università del New Hampshire (dove si vota martedì prossimo) dà Romney ancora superfavorito, al 44%; al secondo posto è accreditato il libertario Ron Paul con il 18%, mentre l'ex speaker della Camera Gringrich registra un 7%. Al terzo posto nelle primarie della settimana prossima potrebbe però attestarsi l'ultraconservatore Rick Santorum (dato intorno all'8%), arrivato in Iowa secondo dietro il mormone Romney con uno scarto di soli otto voti, e in rapida ascesa.