23 agosto 2019
Aggiornato 05:00
Relazioni Iran-USA

Il monito di Khamenei contro ogni «azione inappropriata»

La Guida Suprema: darebbe luogo a «una ferma risposta» di Teheran

TEHERAN - La Guida suprema iraniana, l'ayatollah Ali Khamenei, ha dichiarato oggi che un'eventuale «azioni inappropriata», dopo l'accusa mossa dagli stati Uniti a Teheran di aver ordito un presunto complotto per uccidere l'ambasciatore saudita a Washington, determinerebbe «una ferma risposta» da parte dell'Iran.

«Le autorità americane (...) devono sapere che ogni azione inappropriata, politica o di sicurezza, darebbe luogo a una ferma risposta da parte del popolo iraniano», ha dichiarato il numero uno della Repubblica islamica in un discorso tenuto nell'ovest dell'Iran e riportato sul suo sito internet.