23 ottobre 2019
Aggiornato 20:30
L'azienda cede a d Hollywood

Bp compra 32 centrifughe da Kevin Costner

Le macchine separeranno il greggio dall'acqua. Prima dell'attore era stato sentito anche il regista James Cameron

Port Fourchon (Lousiana), 19 giu - Il glamour di Hollywood e un buon numero di centrifughe separatrici di greggio per combattere la marea nera del Golfo del Messico: la British Petroleum ha ordinato 32 macchinari dall'azienda che ha tra i suoi fondatori l'attore Kevin Costner.

Le prime tre centrifughe - che verranno utilizzate per separare il greggio dall'acqua - verranno montate su una chiatta e dispiegate già questo fine settimana: Costner si è recato suil posto insieme ai responsabili della Bp per esaminare la situazione.

"Non sono venuto a salvare la giornata", ha dichiarato l'attore, che si è detto lieto del fatto che la Bp si sia convinta ad utilizzare la sua tecnologia; le tre centrifughe sono in grado di filtrare quasi due milioni di litri di acqua al giorno.

Lo scorso 10 giugno Costner era stato invitato a testimoniare davanti alla sottocommissione della Scienza e della Tecnologia della Camera dei Rappresentanti sulla fuga di petrolio provocata dall'esplosione della piattaforma Deepwater Horizon nel Golfo del Messico.

Prima dell'attore era stato sentito anche James Cameron, regista di film di successo come "Titanic" e "Avatar". Cameron, che fece anche costruire speciali sommergibili per il suo film "Abyss", aveva illustrato una nuova tecnica sottomarina per mettere fine alla fuoriuscita di petrolio nell'oceano.

Costner ha raccontato ai membri della commissione di essere rimasto molto colpito dalla catastrofe della Exxon Valdez, petroliera incagliatasi sulle coste dell'Alaska nel 1989: "Da allora ho deciso di investire risorse personali per sviluppare un sistema efficace di pulizia delle maree nere".