12 aprile 2024
Aggiornato 20:00
Il disastro della Deepwater Horizon

La British Petroleum chiede 20 miliardi di danni alla Halliburton

Per recuperare costi e spese per la pulizia del Golfo del Messico. Nel dicembre scorso, British Petroleum ha accusato la Halliburton di aver distrutto alcune prove relative all'esplosione sulla piattaforma off-shore «Deepwater Horizon»

NEW YORK - Continua la battaglia legale tra le società coinvolte nel naufragio della piattaforma Deepwater. Lo riferisce l'agenzia stampa Bloomberg. Il gruppo petrolifero britannico Bp ha chiesto 20 miliardi di dollari alla società statunitense Halliburton per la peggiore marea nera della storia degli Stati Uniti nel Golfo del Messico nel 2010. In questo modo Bp cerca di recuperare «i costi e le spese che le sono stati imputati per la pulizia della marea nera», si legge in un documento firmato dall'avvocato della Bp, Don Haycraft.
Il gigante petrolifero britannico vuole anche recuperare «i benefici perduti e/o la perdita di valore dei pozzi Macondo, oltre a tutti i costi e danni che le sono stati imputati in relazione all'incidente della Deepwater Horizon e la conseguente marea nera», prosegue il documento.

Bp e Halliburton sono impegnati in una battaglia legale - Nel dicembre scorso, British Petroleum ha accusato la Halliburton di aver distrutto alcune prove relative all'esplosione sulla piattaforma off-shore «Deepwater Horizon». Bp e Halliburton sono impegnati in una battaglia legale per stabilire la responsabilità dei danni, in attesa del relativo processo che dovrebbe iniziare nel corso dell'anno. In un documento presentato al tribunale di New Orleans la Bp ha affermato che la compagnia statunitense avrebbe «intenzionalmente» fatto sparire i risultati dei test di resistenza sul cemento - e i relativi campioni - utilizzati nel pozzo di Macondo, senza fornire inoltre alcun modello numerico sulla resistenza del materiale. Halliburton ha ribattuto accusando la multinazionale petrolifera britannica di frode e diffamazione, affermando che era stata la stessa Bp a ordinare dei cambiamenti dell'ultima ora nel tipo di cemento da utilizzare.