28 maggio 2020
Aggiornato 21:00
Dossier nucleare

Clinton: sanzioni «importanti» per l'Iran

Il Segretario di Stato americano è in visita a Quito

QUITO - L'Iran dovrà far fronte alle «sanzioni più importanti» alle quali è stato mai sottoposto. Lo ha dichiarato il segretario di stato americano Hillary Clinton, alla vigilia del voto di una nuova risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sul programma nucleare iraniano.
«Penso che sia giusto dire che si tratta delle sanzioni più importanti che l'Iran ha mai fronteggiato», ha dichiarato Clinton durante un punto stampa congiunto con il presidente ecuadoriano Rafael Correa in occasione di una visita a Quito.

LA RISOLUZIONE - L'adozione di questa risoluzione di ispirazione statunitense non sarebbe in dubbio, visto che chi l'ha proposta è sicuro di disporre almeno dei nove voti su quindici necessari. Gli occidentali sospettano che l'Iran voglia dotarsi dell'arma atomica sotto copertura del suo programma nucleare civile, cosa che Teheran smentisce. Il testo prevede che l'Iran non possa investire all'estero in alcune attività sensibili come le miniere di uranio e che le sue navi possano essere ispezionate in alto mare. La bozza proibisce inoltre la vendita all'Iran di otto nuovi tipi di armamenti pesanti.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal