20 febbraio 2020
Aggiornato 19:30
Rapimento Gilad Shalit

Hamas: Israele rifiuta l'accordo per il rilascio di Shalit

Secondo il quotidiano al Quds al Arabi

GAZA - Israele si starebbe rifiutando di concludere l'accordo per la liberazione di Gilad Shalit, sequestrato dalle milizie palestinesi nel giugno del 2006 e da allora detenuto nella Striscia di Gaza: lo affermano fonti di Hamas, riportate dal quotidiano Al Quds Al Arabi.

Secondo la stampa araba ad impedire l'intesa sarebbe un disaccordo su una quindicina di detenuti palestinesi tra i circa 450 che lo Stato ebraico ha accettato di rilasciare in cambio della liberazione di Shalit; inoltre, Israele non rinuncia alla propria richiesta di esiliare dalla Cisgiordania 130 dei palestinesi da liberare (fra i quali potrebbe esservi il leader Tanzim Marwan Barghouti), né accetterà di rilasciare degli arabi israeliani.

I mediatori tedeschi impegnati nei negoziati tra Israele e Hamas avrebbero proposto che lo Stato ebraico riduca il numero dei prigionieri di cui intenderebbe chiedere l'esilio in caso di accordo, nonché il rilascio di un certo numero di dirigenti palestinesi attualmente nelle carceri israeliane.