18 novembre 2019
Aggiornato 21:30
Esteri. Afghanistan

Per la Clinton il discorso di Karzai è un «nuovo inizio»

«Dal presidente afgano forte volontà di cambiamento, ma la strada è lunga»

KABUL - Un «nuovo inizio». Il segretario di stato americano Hillary Clinton descrive così, in una conferenza stampa a Kabul, il discorso d'investitura pronunciato stamattina dal presidente afgano Hamid Karzai.

Clinton spiega di aver apprezzato in modo particolare la promessa di Karzai di mettere fine alla «cultura dell'impunità» che dilaga nel paese, e di sentirsi incoraggiata dalla prospettiva che le forze afgane siano in grado, nel giro di cinque anni, di assumersi la responsabilità della sicurezza.

La responsabile della diplomazia Usa, che ha partecipato alla cerimonia di insediamento, legge nell'intervento di Karzai una forte volontà di cambiamento e di riforma e ammette che gli Usa non si fanno illusioni sulla difficoltà della loro missione in Afghanistan: la strada che abbiamo davanti, dice Clinton, è ancora piena di sfide e scelte imperfette.