23 ottobre 2019
Aggiornato 13:00
verso il si al referedum

Confindustria, Boccia: «E' a portata di mano il superamento del bicameralismo perfetto»

Il messaggio del neopresidente Vincenzo Boccia è rivolto, oltre che al paese, anche ai politici che usano "l'opposizione per temporeggiare"

ROMA - Confindustria si schiera, ufficiosamente, a favore delle riforme. Ufficialmente si esporrà solo dopo la decisione presa nel Consiglio generale convocato per il 23 giugno, ma la strada intrapresa dal neopresidente è chiara.

Il messaggio di Vincenzo Boccia
«Confindustria si batte fin dal 2010 per superare il bicameralismo perfetto e riformare il Titolo V della Costituzione. Con soddisfazione, oggi, vediamo che questo traguardo è a portata di mano. La nostra posizione e le conseguenti azioni sul referendum verranno decise nel Consiglio generale convocato per il 23 giugno». E' quanto ha affermato il neo presidente di Confindustria Vincenzo Boccia sul tema delle riforme costituzionali. «Una democrazia moderna - ha aggiunto - prevede che chi si oppone a una riforma, a un governo o a una misura avanzi proposte alternative subito praticabili e non usi l'opposizione solo per temporeggiare».

(fonte Askanews)