20 ottobre 2019
Aggiornato 08:00
VeronaFiere

«Il vino è simbolo del made in Italy»

Tutto pronto per le celebrazioni dei 50 anni di Vinitaly a Verona. Il Direttore Generale di Veronafiere: «Ci aspettiamo una grande presenza di buyers nazionali ed internazionali: il vino italiano è cresciuto tra il 2014 ed il 2015 del 5,4%, ma ha ancora delle potenzialità»

VERONA - Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere spiega ad Askanews l'impegno per le celebrazioni dei 50 anni del Vinitaly, a Verona dal 10 al 13 aprile, quest'anno anche con la eccezionale presenza del premier Matteo Renzi e del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, oltre - naturalmente - al ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina.

Simbolo del made in Italy
«Quella dei 50 anni che si celebrano quest'anno è un'edizione che segna, con 4.100 espositori, una grande presenza di aziende agricole italiane ed estere che parteciperanno alla manifestazione», ha detto Mantovani. «Ci aspettiamo - ha rilevato - una grande presenza di buyers nazionali ed internazionali: il vino italiano è cresciuto tra il 2014 ed il 2015 del 5,4%, ma ha ancora delle potenzialità - ha sottolineato - e soprattutto è divenuto simbolo del made in Italy e simbolo di successo, oltre a segnare lo stile e il rigore con cui le nostre aziende sono presenti sul mercato».