12 aprile 2021
Aggiornato 21:00
Ipotesi commissariamento per le due società di Stato

Gse «non sarà commissariato», rimangono i dubbi su Sogin

Il presidente del Gestore servizi energetici, Nando Pasquali in audizione al Senato: «Non sapevamo nulla, il ministero dello Sviluppo ci ha detto che non era al corrente e che insomma la notizia non è vera». L'ad della società di Stato che sta seguendo la dismissione delle centrali nucleari italiane, Riccardo Casale:«Non ho avuto informazione in merito, né in un senso né nell'altro»

ROMA – Il Gestore servizi energetici (Gse) non sarà commissariato. Ne è convinto il presidente, Nando Pasquali che ha riferito di aver appreso della notizia dal ministero dello Sviluppo economico (Mise). Secondo Pasquali il Mise, che dà l'indirizzo ala società di proprietà del ministero dell'Economia (Mef), ha smentito le indiscrezioni stampa che sono circolate a riguardo da fine febbraio.

MISE SMENTISCE, NOTIZIA NON VERA - «Del commissariamento non sapevamo nulla, il ministero dello Sviluppo ci ha detto che non era al corrente e che insomma la notizia non è vera. Ci hanno detto che loro non lavoravano su questo dossier, che non corrisponde al vero e non ho motivo di dubitarne», ha detto Pasquali a margine di un'audizione in Senato. Nei mesi scorsi l'Ansa, citando fonti parlamentari, aveva fatto sapere che l'esecutivo starebbe lavorando per commissariare la Sogin e la Gse. La notizia era stata ripresa dai senatori del Movimento 5 stelle, Gianluca Castaldi e Gianni Girotto, che avevano presentato un'interrogazione al Mise, al Mef e alla presidenza del Consiglio a riguardo.

SU SOGIN NESSUN CHIARIMENTO - Caduti i dubbi riguardo al Gse, rimangono aperti gli interrogativi su Sogin, la società di Stato che sta seguendo la dismissione delle centrali nucleari italiane e il delicato dossier del deposito unico nazionale per le scorie radioattive. «Non ho avuto informazione in merito, né in un senso né nell'altro. Continuo a lavorare come sempre, sono un servitore dello Stato e quindi mi rimetterò a quelle che, eventualmente, saranno le decisioni», ha commentato alcune settimane fa l'amministratore delegato, Riccardo Casale. Durante un'audizione in commissione Ecomafie del Senato, la titolare del Mise, Federica Guidi, non ha risposto alle domande sollevate dai banchi del M5s su cosa ne pensasse dell'ipotesi commissariamento di Sogin. A riguardo i senatori pentastellati avevano presentato un'interrogazione al ministero dell'Ambiente, a prima firma di Gianni Pietro Girotto.