20 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Il riconoscimento

Ottavio Venditto è il miglior sommelier d'Italia

Il giovane sommelier della delegazione di Venezia ha conquistato il titolo nazionale e il tastevin tricolore, superando in finale Valentina Merolli Porretta e Luca Degl'Innocenti

MILANO - Ottavio Venditto è il vincitore del concorso Miglior Sommelier d'Italia - Premio Franciacorta 2014. Il giovane sommelier della delegazione di Venezia ha conquistato il titolo nazionale e il tastevin tricolore, superando in finale Valentina Merolli Porretta e Luca Degl'Innocenti, rispettivamente seconda e terzo in classifica. Venditto, vent'otto anni e sommelier del Ristorante La Tavernetta al Lido di Venezia, si è imposto sugli altri due finalisti in una sfida svoltasi a Milano al Westin Palace Hotel.

LE PROVE - Dopo la selezione iniziata in mattinata, i tre si sono misurati in una serie di prove: la degustazione, la descrizione organolettica e il riconoscimento di tre vini; la degustazione, la decantazione e il servizio di un vino rosso; l'accoglienza dei clienti e la presa dell'ordine in lingua straniera (in inglese o in francese, a scelta dei singoli); un abbinamento cibo-vino, motivandone la scelta; una prova di comunicazione a partire da una traccia assegnata dalla commissione giudicante. Il titolo rappresenta un riconoscimento che conferma l'impegno dell'Associazione Italiana Sommelier e del Consorzio Franciacorta per affermare la cultura della qualità nel mondo dell'enogastronomia.

UN ANNO DA SOGNO - Ottavio Venditto, già vincitore del Master of Friulano nel 2012, conclude un anno che l'ha portato in pochi mesi a conquistare il Master del Sangiovese, il Nebbiolo Master e il titolo nazionale.