28 settembre 2022
Aggiornato 10:31
La recessione è finita

Saccomanni: «Siamo a un punto di svolta»

La «stasi» dell'economia italiana è durata fino al maggio scorso, ma secondo il Ministro dell'Economia in generale si è «sottovalutato» l'effetto positivo delle misure messe in campo dal Governo

ROMA - La recessione è finita? «Credo di si». Così ha risposto il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni a Sky tg24. «Credo che da questo trimestre e il quarto l'economia andrà in ripresa. Siamo a un punto di svolta. Ci sono una serie di dati positivi» come gli indici sulla fiducia così come «ci sono ampie richieste di emissioni obbligazionarie» da parte delle società private. Mentre «altri dati restano negativi».

EFFETTI POSITIVI - La «stasi» dell'economia italiana è durata fino al maggio scorso, poi secondo Saccomanni in generale si è «sottovalutato» l'effetto positivo delle misure messe in campo dal governo, in particolare il pagamento dei debiti pregressi della Pubblica amministrazione verso le imprese.

CONTI PUBBLICI - Ci sarò una manovra aggiuntiva? «Credo che il dato importante di oggi - ha risposto - è che gli economisti stimavano per il secondo trimestre un calo dello 0,4 mentre il dato di oggi è pari a un calo dello 0,2%, meno grave del previsto quindi. Se l'economia continua a crescere e si avrà un segno positivo nel quarto trimestre ciò renderà più facile la gestione della finanza pubblica».