14 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Assemblea annuale della Confindustria

Marcegaglia: Ultimo avviso per le riforme, pronti a batterci

L'avvertimento del Presidente di Confindustria: «Facciamo a testa bassa il nostro mestiere, ma attenti!»

ROMA - Il presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, lancia un «avviso finale» al mondo politico che «pensa ad altro», per mettere in cantiere tutte quelle riforme necessarie al Paese per tornare a crescere. In occasione dell'assemblea annuale, Marcegaglia sottolinea che la bassa crescita è una «malattia» e avverte: «in un momento così, noi saremo pronti a batterci per l'Italia, anche fuori dalle nostre imprese, con tutta la nostra energia, con tutta la nostra passione, con tutto il nostro coraggio».

Il leader degli imprenditori avvisa: «come imprenditori noi facciamo, a testa bassa e maniche rimboccate, il nostro mestiere. Ma attenti!». E poi cita Max Weber: «vengono talora momenti tanto gravi nella vita di una nazione in cui la testimonianza pubblica di chi vive di integrità privata non è più un diritto civile, ma un vero e proprio dovere morale». Gli industriali, dunque, sono pronti a battersi «con tutte le forze» per gli interessi generali di un Paese che da un decennio non cresce.