2 agosto 2021
Aggiornato 07:30
Ora occorrono soluzioni più equilibrate

Ambiente: bene le Regioni sui nitrati

La Cia chiede norme adeguate in grado di risolvere la delicata questione

ROMA - Una valutazione positiva viene espressa dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori in merito all’iniziativa della Conferenza Stato-Regioni finalizzata a ridefinire le misure di mitigazione dell’impatto dei nitrati sulle acque, in funzione di una approfondita analisi sulle diverse origini delle fonti e delle ragioni dell’inquinamento proprio da nitrati.
La Cia ha sempre sostenuto, infatti, la necessità di soluzioni più equilibrate, che distribuiscano il peso della direttiva nitrati tra le diverse fonti di inquinamento del territorio.
Viene, quindi, auspicato dalla Cia che l’iniziativa della Conferenza Stato-Regioni possa effettivamente portare, in tempi brevi, a una rigorosa designazione delle «aree vulnerabili ai nitrati», a una ridefinizione del quadro normativo per la valorizzazione della sostanza organica ai fini agronomici ed energetici e per la semplificazione degli adempimenti tecnici e amministrativi per la gestione degli effluenti degli allevamenti.