24 maggio 2019
Aggiornato 20:30
UniCredit

Profumo: «Abbiamo fatto un errore di valutazione»

Profumo ha sottolineato che negli ultimi mesi c'è stato un peggioramento «significativo» dello scenario esterno, di fronte al quale UniCredit ha deciso di reagire con questo piano di rafforzamento patrimoniale

L'amministratore delegato di UniCredit Alessandro Profumo fa autocritica. «Abbiamo fatto un errore di valutazione. Abbiamo sottovalutato le condizioni del mercato esterno. Questo ci è assolutamente chiaro», ha ammesso Profumo durante la conference call in corso per presentare al mercato le misure di rafforzamento del capitale da complessivi 6,6 miliardi approvate ieri dal cda straordinario.

Profumo ha sottolineato che negli ultimi mesi c'è stato un peggioramento «significativo» dello scenario esterno, di fronte al quale UniCredit ha deciso di reagire con questo piano di rafforzamento patrimoniale che serve a «ottimizzare» la struttura del capitale. «Ora che la questione del capitale è stata affrontata, pieno focus sul business». D'altra parte, si è giustificato l'ad di UniCredit, la crisi finanziaria ha assunto dimensioni impensabili. «Dobbiamo dire che le turbolenze viste sui mercati in queste settimane non hanno precedenti nella storia, se non quello del crack del '29». Profumo ha osservato che lo scenario è cambiato in peggio e che queste ondate di turbolenze «impongono di dare più che mai la priorità a una base di capitale forte».

Fonte: Apcom