23 agosto 2019
Aggiornato 02:30
Il mercato libero non conviene

Luce e gas continuano a scendere solo per il mercato tutelato

Con l'aggiornamento da parte dell'Autorità per l'energia (Aeegsi) delle condizioni economiche di riferimento per le famiglie e i piccoli consumatori in tutela, dal primo luglio per il consumatore tipo la riduzione dell'elettricità sarà del -0,5 per cento, mentre per il gas il calo sarà dell'1 per cento

Bisogna «procedere per gradi» per non «favorire processi affrettati»

L'Autorità per l'energia contro la «rottamazione» del mercato tutelato

Dal 1 gennaio 2018 la data che il governo ha scelto per la liberalizzazione del settore scatterà una «tagliola» per i consumatori che saranno obbligati da un giorno all'altro a passare al più caro mercato libero, dove le famiglie spendono in media il 19 per cento in più che in quello tutelato. L'allarme è stato lanciato dal presidente dell'Aeegsi Guido Bortoni

Dura presa di posizione dell'associazione contro la malainformazione

assoRinnovabili contro Libero e il Corriere

Basta polemiche sterili e inutili su una presunta conflittualità tra rinnovabili e energia tradizionale. Le energie pulite stravincono su tutti i fronti. Ecco i numeri

Una «sovrattassa» da 4,44 euro sui 18,51 spesi per kilowattora da famiglia tipo

Tariffe elettriche, dal 2011 gli oneri generali di sistema sono raddoppiati

La voce, che pesa per il 23,98% sul costo finale della bolletta, ha raggiunto quota 15 miliardi, ha spiegato il presidente dell'Autorità per l'Energia (Aeegsi), Guido Bortoni, in audizione davanti alla commissione Industria del Senato. Il M5s contro Renzi: il costo dell'energia è sceso ma cittadini e imprese pagano ancora di più

Politiche europee

Acqua e Europa, nasce Wareg

Promuovere un coordinamento a livello europeo fra i regolatori del settore idrico «per creare un punto di riferimento e di scambio di best practices per favorire gli investimenti, un servizio efficiente e di qualità, la sostenibilità ambientale e la tutela dei consumatori».

Progetto «Energia: diritti a viva voce»

2 famiglie su 10 sul mercato libero dell'elettricità

2,8 milioni di piccole e medie imprese che hanno cambiato venditore. Solo nell'ultimo anno sono passate al mercato libero oltre 1 milione e mezzo di famiglie, circa il 5% e 200mila pmi, circa il 2% del totale