20 maggio 2019
Aggiornato 15:00
Calciomercato - Serie A

Al Milan è tempo di cessioni: l’esempio è la Juve

Con l’obbligo di limitare le rose a 25 elementi, uno dei problemi principali è vendere i giocatori in esubero, operazione spesso resa difficile dall’ostruzionismo dei protagonisti. Eppure in Italia c’è chi riesce a farlo con grande abilità, la Juventus, capace di vendere Ogbonna addirittura per 12 milioni di euro. E al Milan sono in tanti con il foglio di via.

Calcio | Serie A

Mancini: «Non dobbiamo più sbagliare»

Arriva il Torino per la prima di ritorno a San Siro contro l'Inter e Mancini è categorico: «Qualcosa nel girone di ritorno deve cambiare. Stiamo rincorrendo e per noi è più difficile sbagliare»

Anticipo serie A | Empoli, 0 - Inter, 0

Inter, pareggio sofferto con l'Empoli

Nessun timore reverenziale dei toscani che ai punti forse meritano qualcosa in più. Esordio per Shaqiri senza infamia e senza lode. Handanovic tra i migliori in campo: «Siamo in costruzione»

Invasione di campo

Dall’Inter al Milan una bella lezione di mercato

Una volta era il Milan a dettare legge sul mercato. Basti pensare ai leggendari scambi Pirlo-Guly, Seedorf-Coco e perfino Simic-Umit. Di recente l’ultimo sgarbo dei rossoneri, l’acquisto di Bonaventura, a lungo inseguito dall’Inter. Adesso però è Thohir a fare la voce grossa sul mercato: Podolski, Shaqiri e ancora non è finita.

Calciomercato

Milan, svolta per Destro. Poi caccia a Santon e Baselli

Galliani cerca la risposta giusta all’Inter che ha già preso Podolski e Shaqiri, ma il vero obiettivo è costruire una squadra sempre più azzurra, come richiesto espressamente da Berlusconi.