23 maggio 2019
Aggiornato 01:00
Tra le vittime civili anche un bambino

Tunisia, attacco jihadista a Ben Guerdane: almeno 28 i morti

Almeno 21 degli estremisti sono stati uccisi dalle forze di sicurezza tunisine, che ne ne hanno feriti e catturati altri sei; sul terreno sono rimasti anche un militare e due poliziotti.

Dopo i tre attentati di venerdì

Tunisia, Francia, Kuwait: come l’Isis sceglie le sue vittime

A pochissimi giorni dall'anniversario della proclamazione del Califfato, l'Isis ha celebrato la ricorrenza a modo suo. I tre attentati di venerdì hanno sconvolto tre Paesi apparentemente diversi tra loro, ma in realtà tutti e tre, per ragioni diverse, importanti obiettivi dello Stato islamico

Tunisi chiude 80 moschee

Tunisia: Isis rivendica l'attentato a Sousse

L’Isis ha rivendicato nella notte sui social media anche la paternità dell’attentato contro i turisti sulla spiaggia di Sousse in Tunisia che ha causato almeno 38 morti, si era già attribuito l’altro attacco, quello contro una moschea a Kuwait City che ha fatto 27 vittime.

Attentato Sousse

Gentiloni: «Se l'Europa esiste, deve aiutare la Tunisia»

Lo ha detto oggi il ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni: «Ha mantenuto le promesse della primavera araba, è il paese più minacciato». Renzi: «Dolore per attentato Tunisia, siamo loro vicini»

Tobruk lancia l'allarme ma Tunisi non conferma

Isis: ora tocca alla Tunisia?

Secondo Abdallah Al Thani, leader del governo riconosciuto dall'Occidente, milizie jihadiste dello Stato Islamico e quello di Boko Haram hanno raggiunto o stanno raggiungendo i gruppi terroristici presenti in Libia e stanno marciando verso l'ex colonia francese, dover però la notizia non viene riportata. Intanto rumors parlano di uno sconfinamento di truppe egiziane in suolo libico

Diritti civili

Tunisia, la parità tra uomo e donna in Costituzione

«Tutti i cittadini e le cittadine hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri. Sono uguali davanti alla legge senza discriminazione alcuna», recita l'articolo 20 del testo, approvato con 159 voti su 169

La protesta tunisina

Manifestazioni a Tunisi, riunione d'urgenza del Governo

Almeno 5.000 persone, tra cui numerosi deputati e dirigenti dell'opposizione laica, si sono radunate poco dopo la rottura del digiuno del ramadan in un sit-in notturno per chiedere le dimissioni del governo e lo scioglimento della costituente dominata dal partito islamico Ennahda

Censura

Tunisia, authority internet rifiuta censurare siti porno

L'Authority tunisina che regola l'accesso a internet ha presentato appello contro l'ordinanza del tribunale di Tunisi che ordinava di oscurare tutti i siti pornografici, divenuti visibili dal gennaio scorso dopo la revoca totale della censura imposta dal regime del deposto presidente Zine el Abidine ben Ali.