Tra le vittime civili anche un bambino

Tunisia, attacco jihadista a Ben Guerdane: almeno 28 i morti

Almeno 21 degli estremisti sono stati uccisi dalle forze di sicurezza tunisine, che ne ne hanno feriti e catturati altri sei; sul terreno sono rimasti anche un militare e due poliziotti.

TUNISI - Almeno 28 morti in Tunisia, nello scontro a fuoco località tunisina di Ben Guerdane, nei pressi del confine libico, dove un commando di uomini armati ha preso d'assalto una caserma.
Almeno 21 degli estremisti sono stati uccisi dalle forze di sicurezza tunisine, che ne ne hanno feriti e catturati altri sei; sul terreno sono rimasti anche un militare e due poliziotti, mentre le vittime civili sono almeno quattro, fra cui un bambino di dodici anni.

Ordinato il coprifuoco notturno a Ben Guerdane
Mercoledì scorso almeno cinque presunti terroristi sono stati uccisi in una sparatoria con la polizia avvenuta nella stessa località. Le autorità tunisine hanno ordinato il coprifuoco notturno a Ben Guerdane. Chiuso il valico di frontiera di Ras Jedir e la strada principale che collega Ben Guerdane a Zarzis e al resto del Paese.

(Immagini Afp)