12 agosto 2022
Aggiornato 17:30
La crisi del Covid

Fedriga: «Se fossero tutti vaccinati, il Friuli Venezia Giulia non sarebbe in zona gialla»

Il Presidente della Regione, Massimiliano Fedriga: «I vaccini stanno funzionando bene. Dobbiamo continuare a lavorare affinché la gente partecipi alla campagna. Manifestazioni no-vax ora sono devastanti»

Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia
Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Foto: ANSA

TRIESTE - «I vaccini stanno funzionando bene. Oggi abbiamo un calo del 20% dei contagi e un calo del 50% delle ospedalizzazioni; oltretutto va considerato che la gran parte delle ospedalizzazioni, soprattutto in terapia intensiva, riguarda persone che non si sono sottoposte al vaccino». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, a margine di un punto stampa convocato a Trieste.

«Se noi oggi avessimo tutta la platea vaccinabile vaccinata, di fatto non vedremmo nemmeno lontanamente la zona gialla. Ora perciò dobbiamo continuare a lavorare affinché la gente partecipi alla campagna» ha concluso.

«Preoccupa chi ancora non si è vaccinato»

«Io spero che gli over50 che non si sono ancora vaccinati partecipino alla campagna. E' vero che il vaccino riduce l'efficacia con il passare dei mesi ma è altrettanto vero che tiene ancora molto bene dopo 6 mesi contro le ospedalizzazioni. La fascia più preoccupante oggi è quella che non si è ancora vaccinata perché vediamo il rischio di una malattia grave» ha concluso.

«Draghi ascolta, molta collaborazione Regioni-Governo»

«Per quanto riguarda l'ultimo decreto c'è stato grande ascolto da parte del presidente del Consiglio Draghi, c'è stata collaborazione istituzionale tra Regioni e Governo. Penso che Draghi abbia dimostrato che l'ascolto e l'azione che il Governo ha avuto il coraggio di mettere in campo rappresentino misure efficaci perché riescono a tenere insieme il Paese e danno risposte ai cittadini» ha concluso.

«L'ultimo decreto ha funzionato bene»

Vaccinazione anti Coronavirus? «Lo sforzo della macchina pubblica è enorme ma dobbiamo continuare a spiegare ai cittadini l'importanza di partecipare alla campagna. L'ultimo decreto - ha sottolineato Fedriga - ha funzionato bene. E' però importante far emergere sempre la verità in un momento in cui situazioni pericolose si sono verificate a causa dell'informazione fuorviante. La verità dei fatti - ha concluso il governatore - è data dai numeri oggettivi».

«Valuteremo apertura prenotazioni a tutti»

«È chiaro che se da qui ai prossimi giorni non vedremo la partecipazione dei prioritari» alla campagna vaccinale, «ci riserviamo di fare una valutazione per aprire» le prenotazioni «a tutti gli altri. Categorie prioritarie, affrettatevi a prenotare»: questo l'appello finale del governatore.

«Manifestazioni no-vax ora sono devastanti»

Le manifestazioni contro il Green pass e contro i vaccini? «In questo periodo sono devastanti. Il più grande focolaio della storia del Friuli Venezia Giulia è stato dovuto alla manifestazione di Trieste» ha sottolineato Fedriga. «Ora - ha concluso - serve equilibrio».

«Servono regole, comunità si deve muovere insieme»

«Rendiamoci conto che siamo in mezzo ad una pandemia. O c'è una comunità che si muove insieme e capisce che le regole servono per tutelarsi e quindi ognuno è responsabile di quello che fa e di sé stesso, oppure se pensiamo che ognuno può fare quello che vuole finché non viene controllato e sanzionato, abbiamo perso. Non può passare questa logica perché sarebbe fallimentare» ha concluso