29 novembre 2020
Aggiornato 00:00
Musica

Tornano a riunirsi i Nirvana per un concerto di beneficenza

Sul palco per adulti e bambini mentalmente fragili. Non è chiaro se Grohl e gli altri suoneranno con il nome di Nirvana. Freddie Mercury da 28 anni consegna doni agli amici

I Nirvana durante una premiazione agli MTV Music Awards
I Nirvana durante una premiazione agli MTV Music Awards ANSA

LOS ANGELES - A distanza di cinque anni dalla loro ultima reunion, in occasione del loro inserimento nella Rock and Roll Hall of Fame, i Nirvana tornano a riunirsi. Accadrà oggi, all'annuale gala Heaven Is Rock and Roll di Art of Elysium, a Los Angeles. Dave Grohl, Krist Novoselic e Pat Smear suoneranno insieme, dividendo il palco con Beck, St. Vincent, Marilyn Manson, L7, Cheap Trick e la figlia di Grohl, Violet. Art of Elysium è un'organizzazione fondata nel 1997 per «sostenere le persone che vivono momenti difficili dal punto di vista emotivo». «Ci occupiamo di bambini, ragazzini, adulti e anziani mentalmente fragili, con problemi emotivi o sociali, e di senzatetto», specifica il sito. Non è chiaro se Grohl e gli altri suoneranno con il nome di Nirvana. Alla fine del 2019 Grohl aveva promesso ai fan un nuovo disco dei Foo Fighters, mentre Novoselic aveva pubblicato il secondo album con i Giants in the Trees, Volume 2.

Freddie Mercury da 28 anni consegna doni agli amici

I grandi magazzini Fortnum e Mason da 28 anni esaudiscono una delle ultime volontà di Freddie Mercury. La star della musica, scomparsa nel 1991, ha disposto che parte della sua eredità fosse impegnata nell'acquisto di regali di Natale per i suoi amici e familiari. A rivelare la tradizione di Freddie Mercury è stato Elton John, a cui a Natale è stato recapito dipinto di fine Ottocento del pittore inglese Henry Scott Tuke. Pacco con tanto di biglietto di accompagnamento che recitava: «Cara Sharon, ho pensato che ti sarebbe piaciuto. Con amore, Melina. Buon Natale». Il nome fa riferimento ai nomi usati dagli artisti come drag queen. Un riferimento che si trova anche nella biografia del cantante, dove si legge: «Ero sopraffatto, questo bellissimo uomo stava morendo di Aids e nei suoi ultimi giorni era riuscito in qualche modo a trovarmi un bel regalo di Natale. Per quanto triste fosse quel momento, è ciò a cui penso più spesso quando ricordo Freddie, perché rappresenta perfettamente il suo carattere», come si legge sull'Huffington Post.

Hackerato il profilo Twitter di Mariah Carey

L'account Twitter di Mariah Carey è stato hackerato. Lo scrive Variety secondo il quale uno dei tweet aveva l'hashtag #ChucklingSquad, il nome del gruppo responsabile dell'attacco all'account di Dorsey e di altre celebrità. I messaggi pubblicati sono oltre 50, inclusi riferimenti inappropriati ad altre star - in un tweet per esempio pare ci fosse un riferimento alle dimensioni dei genitali del rapper Eminem - e sono stati cancellati circa 20 minuti dopo l'inizio dell'hackeraggio.