21 novembre 2019
Aggiornato 00:00
Professioni

La storia del Dott. Terpstra, da olandese sceglie Genova per aprire il suo Studio

A volte è l’Italia ad essere scelta per costruire il proprio futuro professionale, è avvenuto con il Dott. Nicolaas Terpstra che ha fondato Dentalicum.

Il Dott. Nicolaas Terpstra dello studio Dentalicum
Il Dott. Nicolaas Terpstra dello studio Dentalicum BTREES

GENOVA - Non sempre la «fuga di cervelli» parte dall’Italia. Ci sono storie al contrario che vale la pena di raccontare. Perché ci permette di cambiare prospettiva. È infatti a Genova, in Via Fiumara 7, che il team del Dott. Nicolaas Terpstra svolge ogni giorno un lavoro minuzioso per prendersi cura dei propri pazienti, dai più piccini ai più grandi. Avere oltre 30 anni di esperienza, come nel suo caso, significa aver acquisito una manualità eccezionale e ormai lo sviluppo di un elevato livello dei servizi, in particolare, l’implantologia, la parodontologia e l’ortodonzia.

La Città di Genova è stata quindi scelta per questa avventura imprenditoriale, dopo un sincero apprezzamento per il territorio dato dalla conoscenza delle persone. Proprio le persone sono al centro dello studio dentistico Dentalicum per il Dott. Terpstra. Caratterizzato da un ambiente socievole e sorridente, lo Studio è quindi progettato per essere moderno, confortevole e accessibile davvero a tutti, infatti, è senza barriere architettoniche: nessuna persona con delle disabilità farà fatica ad accedervi e, inoltre, il team Dentalicum parla ben sei lingue: inglese, tedesco, spagnolo, olandese e perché no… anche il genovese!

Insomma, Dentalicum è ormai un punto di riferimento importante per Genova e dintorni. Ma come nasce e chi è Nicolaas Terpstra? Ce lo siamo fatti raccontare direttamente da lui.

Dentalicum Staff
Dentalicum Staff (Dentalicum)

Siamo curiosi! Da dove nasce la sua passione per questa professione?
«Il mio interesse verso l’odontoiatra nasce per la mia inclinazione verso la manualità, inoltre mi piace interagire con le persone e aiutarle a stare meglio. È anche una tradizione di famiglia, i miei genitori erano medici, anche se non dentisti, ma sono riusciti a trasmettermi la passione e il giusto approccio verso i pazienti.»

Come mai a un certo punto della sua vita decide di approdare in Italia?
«Avevo una collega olandese che lavorava in uno studio molto rinomato nella provincia di Brescia, lo studio del Dott. Pogliaghi. In quel momento lavoravo in Olanda e la mia collega mi contattò dicendomi che in questo studio c’era bisogno di un bravo professionista in grado di soddisfare le esigenze qualitative. Quindi, mi recai in Italia per un colloquio e rimasi subito, anche perché mi innamorai dei paesaggi e montagne della Val Camonica. Sono rimasto in Italia perché potevo svolgere la mia professione negli ambiti che mi appassionavano, come l’implantologia, parlo
dell’anno 1991.»

E perché ha scelto Genova?
«Perché iniziai a collaborare con un collega a Genova e quindi mi innamorai subito della Liguria e delle sue bellezze. Decisi di trasferirmi a Genova per poi aprire il mio studio dentistico come libero professionista. La crescita della mia attività mi portò a creare Dentalicum, la mia società, per rispondere in modo più adeguato alle esigenze dei miei fedeli pazienti.»

Perché Dentalicum si differenzia dagli altri studi dentistici?
«Perché siamo Your Dental Family. Noi veramente cerchiamo di avere un approccio molto vicino ai pazienti e cerchiamo sempre di far sentire loro a casa. Dentalicum cerca di stare al passo con i tempi; questo implica avere delle convenzioni, una gestione accurata del paziente valorizzando le sue esigenze dentali.»

Il suo è un lavoro sempre a contatto con le persone... Ha qualche aneddoto particolare o divertente da raccontarci?
«Sì, è vero, confermo che abbiamo molti aneddoti da raccontare! Mi ricordo di un taxista genovese che aveva la dentiera, un giorno ha starnutito e aprendo il finestrino del taxi l’ha sputata fuori e quindi schiacciata dalle ruote di una macchina. Lui era il padre di un nostro paziente e quindi si recó da noi con la richiesta di fare una nuova dentiera che abbiamo preparato in un solo giorno. Un’altra storia divertente è di quando ero appena arrivato a Genova: un paziente mi disse: «Dottore mi hanno abelinato la bocca» e quindi io capì che gliela avevano fatto molto bella…non conoscendo ancora questo termine genovese 'belìn' (risate).»

Ha altri progetti in mente per il futuro?
«Sì, per il momento vorrei digitalizzare di più lo studio e avere degli orari di apertura più favorevoli coinvolgendo un altro collega.»

Grazie per la partecipazione e buona fortuna!