18 ottobre 2019
Aggiornato 11:30
Viaggi

Prossimo viaggio a Pasqua?

Oltre 10 giorni di libertà dagli impegni lavorativi e l’occasione di programmare un bel viaggio all'insegna del relax, della natura, dell’arte, ma anche della buona tavola

Prossimo viaggio a Pasqua?
Prossimo viaggio a Pasqua? ANSA

Pasqua è alle porte e quest’anno ci attende il ponte più lungo di sempre. Oltre 10 giorni di libertà dagli impegni lavorativi e l’occasione di programmare un bel viaggio all’insegna del relax, della natura, dell’arte, ma anche della buona tavola.

E da questo punto di vista, l’Italia non è seconda a nessuno: ogni regione offre destinazioni affascinanti, da nord a sud, passando per il centro e le isole. Tanti magnifici itinerari per altrettante imperdibili destinazioni.

Ma come fare a scegliere? Il team di EasyPark, l’app per la gestione della sosta, ha deciso di stilare una sua personale classifica. Ha selezionato 10 comuni che, per motivi diversi, rappresentano un fiore all’occhiello del nostro paese.

«In Italia sono migliaia le città che possono essere considerate vere e proprie perle.» afferma Giuliano Caldo, Country Director di EasyPark Italia «Ci piaceva l’idea di poter essere d’aiuto a chi ama viaggiare, segnalandogli piccoli centri che, secondo noi, meritano una particolare attenzione sotto il profilo storico, artistico, paesaggistico e gastronomico. La selezione non è stata facile, ma alla fine ecco la lista delle 10 località che suggeriamo per le prossime festività.»

EasyPark 10- Le 10 mete per Pasqua:

1.(Valle d’Aosta) Delizioso borgo turistico valdostano, Torgnon, soprannominato «il paese del sole», è affacciato sulla valle del Cervino. E’ una meta perfetta per godere la bellezza di paesaggi mozzafiato, prati e boschi che in primavera si colorano di fiori profumati e regalano pace e serenità. I buongustai non possono farsi mancare la tipica zuppa valdostana con cavolo e fontina.

2.(Lombardia) Situato sulle rive del Lago Maggiore, in provincia di Varese, Laveno Mombello è una graziosa cittadina in cui si può passeggiare nelle piccole vie del centro storico o lasciarsi conquistare dal lungolago, ricco di caratteristici locali. Piatti tipici? Tutti quelli con i pesci di lago: marinati, affumicati o in carpione.

3.(Friuli Venezia Giulia) Muggia è l’affascinante borgo marino che si affaccia sull’omonima baia, noto per le sue calli, le piccole piazze veneziane, ma anche per gli stupendi monumenti e i siti archeologici. Per gli amanti della buona cucina locale si suggeriscono le cozze alla scotadeo e i famosi  sardoni (alici) impanati.

4.(Emilia-Romagna) Riolunato è la piccola cittadina in provincia di Modena. Ricca di storia e monumenti, rappresenta la località perfetta per chi vuole rilassarsi con rigeneranti passeggiate in montagna o escursioni in mountain bike. Piatti tipici? Tortelloni, tagliatelle e tutte le ricette a base di ricotta fresca e altri formaggi locali.

5.(Toscana) In provincia di Arezzo, nell’area della Valdichiana, si trova Cortona, considerata una delle cittadine medioevali meglio conservate dell’Italia centrale dal punto di vista architettonico. Sono tante le chiese, i palazzi e i musei da visitare, anche se il fascino di  questo incantevole borgo si può cogliere anche solo passeggiando nel centro storico ricco di scorci, ripide salite e vicoletti. Per chi ama la buona tavola sono imperdibili i crostini, la ribollita e i pici, la tipica pasta lunga più spessa degli spaghetti, con il sugo al ragù.

6.(Campania) Cetara è il pittoresco borgo di pescatori e marinai situato sulla Costiera Amalfitana. Le case abbarbicate alla collina e affacciate sul mare, la chiesa e la  torre regalano a chi lo visita un panorama da cartolina. Tipicità gastronomiche da non perdere?  Spaghetti con colatura di alici, il tradizionale liquido dell’arte culinaria cetarese, le alici, il tonno e i famosi i limoni della costiera.  

7.(Puglia) Nell’estremo sud della Puglia, si trova lo splendido borgo di Castrignano del Capo, che comprende anche altre frazioni come Giuliano di Lecce, Salignano e la celebre località turistica Santa Maria di Leuca. Chi si ferma nel Salento non può non gustare il  «polpo alla pignata» e la pasta con le cozze.

8.(Calabria) Suggestiva cittadina situata nella parte nord-occidentale della provincia di Reggio Calabria, Palmi si affaccia sul Mar Tirreno ed è una importante stazione balneare. Distesa ai piedi del monte Sant'Elia, è famosa per l’incantevole e lunga spiaggia della Tonnara e lo Scoglio dell’Ulivo, diventato il simbolo della città. Se si visita Palmi è d’obbligo assaggiare la pitta, il pane rustico locale, e la soppressata calabrese.

9.(Sicilia) Acireale è l’elegante cittadina  barocca  situata sulla costa orientale della Sicilia, a pochi chilometri da Catania. Celebre per le sue spiagge bagnate dal mar Ionio e per il vicino Etna, il vulcano più alto d’Europa. Da non perdere il meraviglioso centro storico con la Piazza Duomo  e l’imponente cattedrale. Tantissime le prelibatezze, tra cui le alici, l’insalata di arance condita con olio, sale, limone e olive nere locali, e per dolce, la cassata, i gelati e la granita.

10.(Sardegna) Per chi ama il mare, le spiagge di sabbia bianca, i panorami, i tramonti e i colori Calasetta,  nella provincia del Sud Sardegna, è la destinazione perfetta. Secondo centro abitato dell’isola di Sant’Antioco, vanta un clima mite tutto l’anno ed è la meta ideale per una vacanza dai ritmi dolci e dalla rilassanti passeggiate. Piatto tipico? Il Pilau fatto con la fregola sarda, condita con aragosta ed altri crostacei come scampi e gamberoni.