19 agosto 2019
Aggiornato 12:00
Domani sul settimanale «In» ci sarà un'intervista rilasciata da Solange

Vladimir Luxuria: «Diventerò donna e il mio nome sarà Luxy»

L'ex parlamentare: «Devo solo superare la paura dell'intervento»

ROMA - E' vero. Vladimir Luxuria diventerà presto donna a tutti gli effetti. A patto, però, di superare la paura dell'operazione chirurgica. Domani sul settimanale 'In' ci sarà un'intervista rilasciata da Solange, il sensitivo che ha anticipato la dichiarazione della trionfatrice dell'Isola dei Famosi ed ex parlamentare di Rifondazione.

«Ero alla Versiliana un paio di settimane fa per presentare il mio libro e in prima fila c'era Solange - ha spiegato Luxuria ad Apcom - alla fine della presentazione abbiamo chiacchierato e devo dire che, con molto intuito, lui mi ha fatto una domanda dopo avermi letto la mano, domanda che ignoravo fosse per fini giornalistici. Mi ha letto la mano e mi ha detto che secondo lui io volevo cambiare sesso. Così quando mi hanno telefonato dai giornali io ho detto la verità. Effettivamente io ho questa intenzione. Solange mi ha detto che dalle linee della mia mano emergeva che ci sarebbe stata un'operazione genitale. Era effettivamente una cosa per cui mi ero documentata: avevo iniziato ad informarmi sulle cliniche estere, sui costi, sui tempi, avevo cominciato un iter psicologico ed endocrinologo e ho già fatto un check up».

Il giorno dell'operazione, che verrà fatta all'estero, dipenderà anche dalla lista d'attesa. «E' una decisione irreversibile - ha spiegato - molto profonda, non è come cambiare il colore di una gonna. Ovviamente farò la mia scelta in maniera ponderata, spero non mi freni la paura. A volte mi sveglio dicendo che non lo farò e altre sono più decisa. In ogni caso non ho interrotto l'iter. Comunque, più che cambiamento del sesso, io lo definirei 'rettifica' del sesso».

L'ex parlamentare ha poi spiegato come mai ha deciso di fare questa operazione. «Dopo un po' di tempo dall'avere fatto la mastoplastica additiva, avendo vinto le paure della trasformazione del corpo, dell'anestesia, per cui ero un po' fifona, diciamo che in realtà ho capito che è come se avessi sempre avuto quella sagoma nella mia mente, prima si è insinuata come ipotesi, e poi è diventata un'esigenza insistente. Ma a 44 anni la mia scelta va presa come una nuova fase della vita: siamo ancora giovani e si fa ancora in tempo».

Oltre all'iter psicologico cui si sta sottoponendo, Luxuria ha da tempo contattato persone che si sono sottoposte all'operazione alla quale si sta preparando. «Chi lo ha fatto davvero per una scelta interiore sta bene. Chi lo ha fatto per forzature sentimentali o sociali no. Io non sto cercando una ricetta della felicità, la psicologa mi ha spiegato di vivere quest'esperienza come una maturazione. Sono ben conscia che non lo faccio perché sono depressa o perché così mi sento male». Nel caso in cui la trionfatrice del reality 'L'Isola dei famosi' vincesse le sue paure è già pronto anche un fiocco rosa e un 'nuovo' nome.

«Effettivamente ho realizzato che non potrò continuare a chiamarmi Vladimir. A me piace Luxy, il nome con cui mi chiama confidenzialmente e affettuosamente chi mi conosce. L'idea del fiocco me l'ha invece ispirata il film 'Transamerica'». La scelta di non operarsi in Italia deriva dall'invadenza con cui i media hanno seguito i suoi interventi precedenti. «Io ho confermato per sincerità le dichiarazioni di Solange - ha ribadito - ma voglio però fare la cosa con riservatezza, senza fotografi, in un posto in cui non mi conosce nessuno, con l'unico handicap della lingua, anche se io con le lingue me la cavo abbastanza bene», ha ammesso Luxuria in conclusione.