21 giugno 2024
Aggiornato 09:00
Mostra Cinematografica di Venezia

Anna Magnani in mostra a Venezia

Prosegue fino al 6 settembre l'esposizione fotografica organizzata dal Centro cinema del Comune di Cesena in collaborazione con la Regione

Un’inedita Nannarella nelle foto di scena di Paul Ronald e Divo Cavicchioli: cinquanta scatti in bianco e nero che mostrano il lato più nascosto di un’attrice passionale e sensibile, capace come pochi altri di immedesimarsi nei personaggi interpretati.

Prosegue fino al 6 settembre l’esposizione intitolata «Bellissima e Mamma Roma, due film per Anna Magnani - I volti di Nannarella», che il Comune di Cesena - Centro cinema e la Fondazione biennale di Venezia, in collaborazione con Annecy Cinéma Italien e la Regione Emilia-Romagna, hanno voluto dedicare all’attrice romana nel centenario dalla sua nascita.

Allestita al Lido di Venezia, al primo piano del Palazzo del Cinema, la mostra raccoglie foto in bianco e nero che rendono omaggio a Nannarella alle prese con due delle sue più intense interpretazioni. Immagini di diverso formato, dalle gigantografie ai totem, in buona parte inedite e stampate per la prima volta, ritraggono Anna Magnani in scena e non solo, impegnata nei ruoli di due madri preoccupate per il futuro dei propri figli.

In «Bellissima» di Visconti (1951), dove recita accanto a Walter Chiari, la Magnani veste i panni della popolana Maddalena Cecconi, disposta a qualsiasi sacrificio per garantire il successo alla figlia che deve fare un provino per un film, mentre in «Mamma Roma» di Pasolini (1962) fa la parte di una prostituta decisa a cambiar vita per amore del figlio.
La mostra è composta dalle immagini immortalate dagli obiettivi del francese Paul Ronald (Bellissima) e Divo Cavicchioli (Mamma Roma), due tra i maggiori fotografi di scena del cinema italiano.