4 dicembre 2022
Aggiornato 02:30
Calcio | Serie A

Juventus, tutto facile con l'Empoli: 4-0

Dopo il successo contro il Torino, la Juventus trova continuità nei risultati e nelle prestazioni battendo l'Empoli 4-0 allo Stadium. A segno Kean, McKennie, doppietta di Rabiot.

TORINO - Dopo il successo contro il Torino, la Juventus trova continuità nei risultati e nelle prestazioni battendo l'Empoli 4-0 allo Stadium. La squadra di Allegri sblocca il match con Kean che sfrutta un assist di Kostic. Empoli pericoloso con Destro e Pjaca. Nella ripresa, la squadra di Zanetti si disunisce e la Juve raddoppia con McKennie. L'arbitro annulla un gol per fuorigioco a Kean ma il 3-0 arriva grazie a Rabiot che nel finale chiude sul 4-0. La Juve sale a 19 punti.

Allegri: «Abbiamo chiuso in crescita»

«La partita in Portogallo sarà importante per due motivi - spiega l'allenatore della Juventus -: da una parte perché non siamo ancora fuori dalla Champions, ma dall'altra non siamo nemmeno dentro all'Europa League. Il Benfica è una squadra forte, ma possiamo ribaltare il risultato».

Tornando all'Empoli, i bianconeri hanno convinto sotto tutti i punti di vista: «Ci stiamo avvicinando a diventare una squadra e giochiamo le partite in modo diverso, è soltanto il secondo passo - aggiunge il tecnico -. Purtroppo paghiamo ancora le due sfide contro Salernitana e Monza: sono quei due risultati che al momento ci tengono distanti dalla testa della classifica».

Kean ha ritrovato il gol: «Ha offerto una bella prestazione, anche contro il Torino aveva fatto bene, ma senza riuscire a segnare - dice Allegri sull'attaccante - ed è importante avere tre punti che segnino a turno: con lui, Milik e Vlahovic, sono più sereno».

Zanetti: «Gli episodi ci hanno tagliato le gambe»

Paolo Zanetti si tiene la rabbia per la brutta sconfitta: «Per un'oretta abbiamo tenuto testa alla Juve, poi abbiamo preso due gol su palla inattiva e sono stati gli episodi che ci hanno tagliato le gambe - commenta l'allenatore dell'Empoli - ma il problema è che siamo usciti dal campo, questo non doveva accadere».

Classifica: Napoli 26, Atalanta 24, Milan 23, Roma 22, Lazio, Udinese 21, Juventus 19, Inter 18, Sassuolo 12, Empoli, Torino 11, Fiorentina 9, Salernitana, Monza, Fiorentina 10, Spezia 9, Lecce 8, Verona 7, Bologna 5, Verona 5, Cremonese 4, Sampdoria 3.