24 maggio 2022
Aggiornato 04:30
Calcio | Champions League

Allegri: «Serve l'ambizione di arrivare in finale»

Il ct della Juventus, Massimiliano Allegri, presenta così la sfida al Villarreal, gara di ritorno degli ottavi di Champions League

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus Foto: ANSA

«Le idee chiare ce le ho, speriamo di indovinarle. A marzo si decidono i campionati, la Champions, la Coppa Italia. Ci sono cinque giorni importanti che ci aspettano. Vogliamo arrivare alla sosta nella migliore delle condizioni, dovremo essere focalizzati». Il ct della Juve Massimiliano Allegri presenta così la sfida al Villarreal, gara di ritorno degli ottavi di Champions League.

I bianconeri sono reduci dall'1-1 dell'andata, ma col nuovo regolamento saranno costretti a vincere mercoledì sera a Torino per continuare a inseguire il sogno europeo. «Non so se questa Juve ha qualità o maturità per arrivare in finale di Champions, so che dobbiamo avere l'ambizione di arrivar agli obiettivi. Partecipiamo al campionato, giochiamo la Champions, la Coppa Italia e l'obiettivo deve essere sempre massimo. Dobbiamo fare il massimo possibile per ottenere il risultato che vogliamo. Domani sera è una finale secca che giochiamo in casa. Che esca in 90 minuti, 120 o ai rigori, vien fuori un vincitore».

Ci sono alcuni recuperati, come Dybala e Chiellini

«Chiellini, Dybala e Bernardeschi tornano a disposizione. Sono rientri importanti e domani i cambi saranno determinanti. Nessuno dei tre ha i 90 minuti nelle gambe. Bonucci è out, purtroppo ha giocato delle partite con dei problemi fisici, si è messo a disposizione ma ora ha un problema al polpaccio che non riesce a risolvere. Alex Sandro si sentiva un problemino al soleo e preferisco non rischiarlo».

La Juve può vincere la Champions? «Non so se abbiamo le qualità o la capacità di arrivarci, ma noi dobbiamo avere l'ambizione di arrivarci. Noi dobbiamo avere sempre l'obiettivo massimo di arrivarci. Dobbiamo fare tutto il possibile per ottenere il massimo risultato e non deve succedere di uscire dalla competizioni senza fare il massimo. Domani è una finale che giochiamo in casa».