17 giugno 2021
Aggiornato 03:30
Formula 1

Da oggi chiamatelo Sir Lewis Hamilton

E' il quarto pilota britannico ad essere insignito del titolo dalla Regina d'Inghilterra dopo Jack Brabham, Stirling Moss e Jackie Stewart

Lewis Hamilton nominato baronetto
Lewis Hamilton nominato baronetto Mercedes

Da oggi chiamatelo Sir Lewis Hamilton. E' il quarto pilota britannico ad essere insignito del titolo dalla Regina d'Inghilterra dopo Jack Brabham, Stirling Moss e Jackie Stewart. Sette titoli mondiali: nel 2008 con la McLaren e nel 2014, 2015, 2017, 2018, 2019 e 2020 con la Mercedes. È inoltre il pilota che ha ottenuto più vittorie (95), podi (165) e pole position (98) nella storia della competizione. Un onore per il Regno di Sua Maestà la regina con la quale ha risolto anche dei contenziosi economici.

Non mancano le reazioni del mondo della F1 alla notizia del governo britannico di voler conferire il titolo di baronetto a Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo sarà insignito del ruolo di Sir davanti alla Regina Elisabetta dopo che il premier, Boris Johnson, ha dovuto arginare chi si opponeva per la residenza di Lewis nel Principato di Monaco e per le contestazioni del suo stato fiscale. Johnson ha inserito Hamilton nella speciale Lista d'Oltremare aggirando tutte le recriminazioni perché vuole riconoscere al campione della Mercedes il merito che si è guadagnato non solo in pista con la freccia nera, ma anche grazie all'impegno sociale nella lotta contro discriminazioni e per il rispetto dell'ambiente.

Stefano Domenicali, nuovo CEO della F1 che inizierà ufficialmente a lavorare il 5 gennaio per la FOM, ha reso omaggio a Hamilton. «Lewis è un vero gigante del nostro sport e la sua influenza è enorme sia dentro che fuori dalla monoposto - ha detto il manager imolese - . Quello che ha ottenuto è fenomenale, ma ci aspettiamo ancora molto altro in arrivo. Tutti noi in F1 ci congratuliamo con lui per questo meritato riconoscimento e non vediamo l'ora di rivederlo brillantemente in azione anche nel 2021».

Anche Toto Wolff ha fatto sentire la sua voce a supporto del suo pilota: «Lewis è uno dei più grandi piloti di tutti i tempi e sportivo di maggiore successo della sua epoca. In tutto il mondo è stato a lungo riconosciuto per i suoi risultati sportivi, ma quest'anno ha sommato alle vittoria anche una voce potente per combattere la discriminazione. In tutti i sensi ha indicato la via del 2020. Il Regno Unito può essere orgoglioso di avere un campione e ambasciatore del calibro di Sir Lewis Hamilton».