20 gennaio 2019
Aggiornato 04:00

Ferrari, Arrivabene non rinnova l'accordo: pronto Binotto come nuovo team principal

Ad Arrivabene è stata fatale l'ultima stagione in cui pur in presenza di una macchina competitiva, dopo un ottimo avvio è mancata la squadra da metà campionato in avanti

Maurizio Arrivabene, team principal Ferrari
Maurizio Arrivabene, team principal Ferrari ANSA

MARANELLO - Cambio al vertice della Gestione sportiva della Ferrari. Lo scrive la Gazzetta dello Sport per la quale l'attuale team principal Maurizio Arrivabene sarà sostituito da quello che fino all'anno scorso era il direttore tecnico della scuderia Mattia Binotto. Il mancato rinnovo del contratto di Arrivabene, che fino a settembre sembrava saldamente in sella, ha fatto da preludio alla sostituzione che sarà annunciata prossimamente.

Fatale l'ultima stagione

Ad Arrivabene è stata fatale l'ultima stagione in cui pur in presenza di una macchina competitiva, dopo un ottimo avvio è mancata la squadra da metà campionato in avanti.

Mattia Binotto, oltre 20 anni in Scuderia Ferrari

Mattia Binotto, 50 anni, nato in Svizzera, dopo la laurea al Politecnico di Losanna, nel 1995 entra nella Scuderia Ferrari come ingegnere motorista per la squadra e da lì scala tutte le posizioni fino a diventare nel 2016 Chief Technical Officer, il capo degli ingegneri che lavorano sulla macchina. Quella che nelle ultime due stagioni, specie nella prima parte del 2018, aveva dimostrato di poter ambire finalmente al titolo che manca dal 2007. stimato tra i colleghi e dalla concorrenza, dovrà confrontarsi anche anche con i proprietari americani di Liberty Media per far pesare il ruolo del Cavallino per il futuro, con l'arrivo nel 2021 dei nuovi regolamenti.