14 novembre 2019
Aggiornato 07:30

Borussia Dortmund-Inter 3-2: dal doppio vantaggio alla clamorosa rimonta di Hakimi

La squadra di Conte gioca un primo tempo perfetto chiuso dalle reti di Lautaro e Vecino, nella ripresa blackout totale e ribaltone tedesco

L'esultanza di Hakimi dopo il goal del 3-2 del Borussia Dortmund all'Inter
L'esultanza di Hakimi dopo il goal del 3-2 del Borussia Dortmund all'Inter ANSA

MILANO - L'Inter di Conte ha giocato un grande primo tempo a Dortmund, chiuso in vantaggio per 2-0 con il gol lampo di Lautaro Martinez e il raddoppio di Matias Vecino, con altre occasioni per addirittura triplicare, in totale controllo della gara. Dopo l'intervallo, però, tutto è cambiato e i tedeschi, complice un crollo dei nerazzurri, hanno iniziato a macinare gioco. I gol sono stati la naturale conseguenza di un radicale cambiamento della partita: Hakimi, Brandt e ancora Hakimi hanno superato Handanovic e solo il neo entrato Sensi ha avuto un acuto nel finale per cercare il pareggio, ma il suo tiro è stato neutralizzato dal portiere della formazione tedesca. Ora per l'Inter la qualificazione agli ottavi è lontana, servono due vittorie contro Barcellona e Slavia Praga, e potrebbe comunque non bastare.

Il Napoli pareggia col Salisburgo

Il Napoli di Ancelotti ha fatto invece un ulteriore passo verso la qualificazione, anche se non è riuscito a staccare il pass per il turno successivo già questa sera. Contro il Salisburgo è San Paolo è finita 1-1, con le reti su rigore del giovanissimo fenomeno Haaland e il pareggio di Lozano con un gran tiro a fine primo tempo. Nelle altre gare della serata spettacolare 4-4 tra Chelsea e Ajax, con gli olandesi che erano avanti 1-4. Il Liverpool ha battuto 2-1 il Genk. Lione-Benfica 3-1, Valencia-Lille 4-1.

Conte: «Inter, fatti errori importanti, non ho parole»

«Non ho parole, dispiace. Si poteva programmare tutto molto meglio. Vorrei che venisse anche qualche dirigente a parlare. Sono stati fatti errori importanti. Non cerco alibi, ma chi deve capire capisca». Lo ha detto l'allenatore dell'Inter Antonio Conte a Sky Sport nel dopo gara di Dortmund, dove i nerazzurri, nella quarta giornata di Champions, hanno perso 3-2 con il Borussia dopo avere chiuso il primo tempo avanti per 2-0. «Non possiamo competere qui e in campionato in queste condizioni» ha detto Conte, che ha polemizzato con la società sulle promesse fatte in fase di programmazione. «Non avrei dovuto fidarmi», ha aggiunto il tecnico salentino, dicendo espressamente «parlo dei limiti della rosa. Non posso dire niente ai miei giocatori - ha proseguito l'allenatore dell'Inter - possiamo mettere in difficoltà chiunque», ma poi i giocatori che vanno in campo sono sempre gli stessi e mancano ricambi adeguati. «Questa sera per me è una ferita - ha concluso Conte, dopo avere invitato anche qualche dirigente ad andare in tv -. Mi auguro che anche altri la sentano così».