21 luglio 2019
Aggiornato 05:00

Seppi porta l'Italia alla fase finale di Coppa Davis

Nel testa a testa tra i numeri uno dei rispettivi team ha sconfitto 61 64, in un'ora e 3 minuti di gioco, Prainesh Gunneswaran, rendendo così superfluo l'ultimo singolare

Seppi porta l'Italia alla fase finale di Coppa Davis
Seppi porta l'Italia alla fase finale di Coppa Davis ANSA

CALCUTTA - L'Italia ha staccato il pass per la Fase Finale 2019 di Coppa Davis (prima edizione con il nuovo format: dal 18 novembre l'evento clou a Madrid) imponendosi per 3-1 sull'India nella sfida valida quale turno di qualificazione disputato sull'erba del Calcutta South Club, nella capitale della regione del Bengala occidentale. A portare agli azzurri il punto del successo è stato Andreas Seppi, che nel testa a testa tra i numeri uno dei rispettivi team ha sconfitto 61 64, in un'ora e 3 minuti di gioco, Prainesh Gunneswaran, rendendo così superfluo l'ultimo singolare, che doveva vedere opposti i numeri due, Ramanathan e Berrettini.

Il 14 febbraio il sorteggio dei gironi

In precedenza, secondo il nuovo format, nel doppio la coppia italiana formata da Simone Bolelli e Matteo Berrettini aveva ceduto per 46 63 64, in un'ora e tre quarti di partita, a Rohan Bopanna e Divij Sharan. Gli azzurri di Corrado Barazzutti avevano chiuso in vantaggio per 2-0 la giornata di venerdì grazie ai punti ottenuti da Andreas Seppi, che nel singolare d'apertura ha battuto per 64 62 Ramkumar Ramanathan, e Matteo Berrettini, esordiente con la maglia azzurra, che nel secondo match ha sconfitto per 64 63 il numero uno indiano Prajnesh Gunneswaran. Ora l'attenzione si sposta al 14 febbraio, quando si svolgerà il sorteggio dei gironi per le Finali che andranno in scena alla Caja Magica della capitale spagnola.

Barazzutti: Una bella vittoria di squadra

«Una bella vittoria di squadra». Andreas Seppi e Corrado Barazzutti commentano così il successo per 3-1 ottenuto in India nel turno di qualificazione della nuova Davis. Seppi ha vinto i due suoi singolari conquistando altrettanti punti che, uniti al punto segnato dal debuttante Matteo Berrettini nel singolare di ieri, hanno consentito all'Italia di qualificarsi per l'appuntamento di novembre. «Ma è stata una vittoria di tuta la squadra e dell'impegno di tutti» sottolinea l'altoatesino. Molto soddisfatto naturalmente anche il capitano Corrado Barazzutti, nonostante l'inizio negativo della seconda giornata con la sconfitta del doppio Berrettini-Bolelli. «Più che altro sono dispiaciuto per come è andata, eravamo sopra di un break al terzo e si poteva vincere quella partita per come stavamo giocando» - spiega a SupeTennis il capitano azzurro. «Non c'è comunque stato troppo tempo per preoccuparsi, visto che Seppi ha disputato un match impeccabile, da grande giocatore, non lasciando la benché minima chance all'avversario. Nonostante le difficoltà e la superficie che può livellare le cose, alla fine i valori sono emersi: eravamo superiori come squadra e l'abbiamo confermato sul campo».