16 dicembre 2018
Aggiornato 10:30

Dovizioso: «Gp utile anche per il 2019»

Dopo diciotto gare, Dovizioso è al secondo posto nella classifica generale piloti con 220 punti mentre Lorenzo è in decima posizione con 130 punti

Andrea Dovizioso
Andrea Dovizioso (ANSA)

VALENCIA - Dopo otto mesi dall’inizio del campionato 2018, che ha preso il via a marzo sul circuito di Losail in Qatar, i protagonisti della MotoGP arrivano in Spagna per affrontare il diciannovesimo e ultimo round della stagione, il Gran Premio de la Comunitat Valenciana, che si disputa sul Circuito Ricardo Tormo a Cheste, nei pressi di Valencia.

Grazie ai risultati della precedente gara di Sepang, Andrea Dovizioso e la Ducati arrivano a Valencia con il secondo posto nella classifica Piloti e Costruttori matematicamente raggiunto mentre Jorge Lorenzo ha intenzione di concludere il suo sodalizio con la Casa di Borgo Panigale nei migliori dei modi, nonostante i postumi del recente infortunio. In ogni caso il 2018 è stato un altro anno positivo per Ducati con sei vittorie all’attivo – tre per ciascun pilota – insieme a quattro secondi e due terzi posti.

Dovizioso ha preso il via dieci volte a Valencia in MotoGP, e il suo miglior risultato è stato un terzo posto nel 2011, mentre lo scorso anno il pilota italiano è caduto a sei giri dal termine mentre era in terza posizione. Jorge Lorenzo ha invece partecipato a nove edizioni del GP di Valencia, vincendo quattro volte e dimostrando una supremazia totale nel 2015 e 2016.

Terza gara dell’anno con la Desmosedici GP per Michele Pirro, dopo il GP di Misano e quello di Sepang in sostituzione di Lorenzo. Il pilota pugliese ha partecipato cinque volte al GP di Valencia nella categoria MotoGP ottenendo il suo miglior risultato, un quinto posto, nel 2012 mentre l’anno precedente Michele aveva vinto in Moto2. 
La Ducati ha ottenuto due vittorie in MotoGP a Valencia, con Troy Bayliss nel 2006 e con Casey Stoner nel 2008.

Dopo diciotto gare, Dovizioso è al secondo posto nella classifica generale piloti con 220 punti mentre Lorenzo è in decima posizione con 130 punti. Pirro, con due sole gare all’attivo in questa stagione, si trova al ventisettesimo posto con 1 punto.
Il programma del weekend di Valencia inizierà venerdì mattina con la prima sessione di prove libere alle 9:55 CET mentre la gara, sulla distanza di 27 giri, è prevista per domenica alle 14:00 CET.

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 2° (220 punti)
«Il sesto posto di Sepang ci ha permesso di confermare la seconda posizione in campionato e questo è un risultato molto importante che volevamo assolutamente portare a casa. Ora a Valencia troviamo una pista dove nel passato abbiamo fatto abbastanza fatica: quest’anno però mi aspetto di essere veloce e la gara sarà anche un test importante per capire dove dobbiamo ancora migliorare per essere più competitivi il prossimo anno.»

Jorge Lorenzo (Ducati Team #99) – 10° (130 punti)
«Siamo arrivati all'ultima gara della stagione e, anche se non sarò ancora al 100%, vorrei davvero concludere la mia avventura in Ducati con un buon risultato. E’ difficile sapere in che condizione sarà il mio polso sinistro, ma per fortuna sto decisamente meglio rispetto a Sepang e venerdì mattina scenderò in pista sperando di non provare troppo dolore e di poter essere competitivo. I miei due anni in Ducati sono stati molto intensi e mi piacerebbe davvero salutare la mia squadra con una bella gara. Sicuramente i nostri tifosi, che non mancano mai a Cheste, renderanno speciale anche questo weekend.»

Michele Pirro (Ducati Team #51) – 27° (1 punto)
«Sono contento di tornare in pista per l’ultima gara della stagione e lavorare per tutto il weekend con la mia squadra ed i ragazzi del test team. Cercheremo, come sempre, di fare un buon lavoro e portare a casa più informazioni possibili. Abbiamo fatto un test recentemente qui a Valencia e quindi abbiamo una buona base di partenza. Speriamo di divertirci e di chiudere con una bella gara una stagione che, dopo la caduta del Mugello, mi ha visto recuperare molto bene.»

Il Circuito di Valencia
Il circuito Ricardo Tormo a Cheste, realizzato nel 1999, ha ospitato il suo primo Gran Premio nello stesso anno. La pista prevede diversi tracciati, di lunghezze differenti, che girano tutti in senso anti-orario. Sebbene l’impianto sia relativamente piccolo, le lunghe tribune che lo circondano possono contenere oltre 150.000 spettatori. Il layout del circuito crea un ambiente unico sia per i piloti che per il pubblico, sempre entusiasta, che arriverà sicuramente numeroso per l'ultimo Gran Premio del calendario.
Giro più veloce in gara: Lorenzo (Yamaha) 1:29.401 (161.2 km/h) - 2016
Record del Circuito: Lorenzo (Yamaha) 1:31.171 (158.1 km/h) - 2016
Miglior Pole: Lorenzo (Yamaha) 1:29.401 (161.2 km/h) - 2016
Velocità massima: Dovizioso (Ducati) 335,9 km/h - 2015
Lunghezza pista: 4,0 km
Lunghezza gara: 27 giri (108,1 km)
Curve: 14 (9 a sinistra, 5 a destra)
Inizio gara: 14:00 CET
Così nel 2017
Podio: 1° Pedrosa (Honda); 2° Zarco (Yamaha); 3° Marquez (Honda)
Pole Position: Marquez (Honda) 1:29.897 (160,383 km/h)
Giro più veloce: Zarco (Yamaha) 1:31.576 (157,442 km/h)