15 dicembre 2018
Aggiornato 14:30

Vittoria per Hamilton a Interlagos, Verstappen: «perso per colpa di un idiota »

Hamilton vince in Brasile consegnando alla Mercedes il titolo costruttori, Verstappen perde la leadership del Gran Premio a causa di Ocon

Hamilton e Verstappen
Hamilton e Verstappen (ANSA | EPA)

SAN PAOLO - Lewis Hamilton ringrazia Esteban Ocon e vince il Gran Premio del Brasile aiutando il team Mercedes a conquistare il quinto titolo costruttori consecutivo. Rabbia e delusione per Max Verstappen che si deve accontentare della seconda piazza. L'olandese stava dominando la gara quando è accaduto l'impensabile: Esteban Ocon, che era appena stato doppiato dal pilota Red Bull, prova a riprendersi la posizione. Il numero 33 si gira e perde la leadership della gara ritrovandosi a fare i conti anche con il fondo della vettura danneggiato. Verstappen commenterà poi l'episodio definendo il pilota francese «un idiota che spera di non trovare nel Paddock». Da segnalare che Esteban Ocon ha ricevuto una penalità Stop&Go di 10 secondi per l'accaduto.

TERZO RAIKKONEN - In terza posizione troviamo il finlandese Kimi Raikkonen, autore di una gara solida, che conclude poco davanti a Daniel Ricciardo. Quinta piazza per l'altra Mercedes, quella di Valtteri Bottas, che ha accusato problemi di blistering. Solamente sesto il tedesco Sebastian Vettel che, dopo aver stallato all'inizio del giro di formazione, accusa problemi ad un sensore. Non chiaro se questo abbia influito o meno sulle prestazioni del pilota tedesco, costretto ad una sosta in più come Valtteri Bottas. Ottima gara anche per Charles Leclerc che conclude in settima posizione. 

IL RISULTATO DELLA GARA

  1. Lewis HAMILTON, Mercedes
  2. Max VERSTAPPEN, Red Bull Racing
  3. Kimi RAIKKONEN, Ferrari
  4. Daniel RICCIARDO, Red Bull Racing
  5. Valtteri BOTTAS, Mercedes
  6. Sebastian VETTEL, Ferrari
  7. Charles LECLERC, Sauber
  8. Romain GROSJEAN, Haas
  9. Kevin MAGNUSSES, Haas
  10. Sergio PEREZ, Racing Point
  11. Brendon HARTLEY, Toro Rosso
  12. Carlos SAINZ, Renault
  13. Pierre GASLY, Toro Rosso
  14. Stoffel VANDOORNE, McLaren
  15. Esteban OCON, Racing Point
  16. Sergey SIROTKIN, Williams
  17. Fernando ALONSO, McLaren
  18. Lance STROLL, Williams
  19. OUT Nico HULKENBERG, Renault
  20. OUT Marcus ERICSSON, Sauber