17 dicembre 2018
Aggiornato 10:43

Verso Juventus-Cagliari: Allegri fa riposare Dybala

Sabato sera i bianconeri ospiteranno i sardi andando a caccia della decima vittoria su 11 partite di campionato

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus (ANSA)

TORINO - Archiviato ormai da quasi una settimana il successo di Empoli e goduta una delle poche settimane stagionali senza partite nei giorni feriali, la Juventus si prepara ad ospitare sabato sera (inizio ore 20:30) il Cagliari di Rolando Maran, reduce dalla vittoria alla Sardegna Arena contro il fanalino di coda Chievo. Massimiliano Allegri non tollererà cali di tensione o distrazioni legate all'incombente gara di Coppa dei Campioni contro il Manchester United che potrebbe regalare ai bianconeri l'aritmetica qualificazione agli ottavi di finale con percorso netto di soli successi, ruolino che in campionato è stato invece interrotto due settimane fa a causa del pareggio contro il Genoa. Allegri punta ai tre punti con il Cagliari per conquistare la decima vittoria in 11 gare di campionato, la tredicesima nelle 14 disputate compresa anche la coppa.

FORMAZIONE - Il Cagliari è formazione insidiosa e ben messa in campo da un tecnico ormai esperto e navigato come Maran, motivo per il quale Allegri vuole mantenere alti i livelli di concentrazione ed agonismo da parte dei suoi, pur gettando un occhio ai prossimi impegni e ad una rotazione di uomini resa quasi indispensabile dal numero di partite e dall'ampia rosa a disposizione dell'allenatore livornese. Allegri dovrà fare inoltre i conti con qualche acciaccato di troppo: Bernardeschi e Chiellini, infatti, partiranno dalla panchina, così come Paulo Dybala che farà posto a Douglas Costa e al rientrante Mandzukic.

RONALDO IN CAMPO - Nessun riposo, viceversa, per Cristiano Ronaldo, abituato ormai da anni al ruolo di stakanovista ed intoccabile. Il modulo juventino sarà il collaudato 4-3-3: in porta Szczesny, in difesa a destra Cancelo e a sinistra De Sciglio, al centro Benatia ritrova il posto accanto a Bonucci, mentre il trio di centrocampo lo formeranno Bentancur e Matuidi che agiranno ai lati di Pjanic. In attacco, infine, tridente con Douglas Costa, Cristiano Ronaldo e Mandzukic.