23 settembre 2018
Aggiornato 04:30

Il Milan a caccia del vice-Biglia: c’è anche un’opzione italiana

Per il regista argentino c’è anche un’ipotesi di rinnovo di contratto, ma la dirigenza del Milan è già alla ricerca del suo erede.
Il giovane regista azzurro Sandro Tonali
Il giovane regista azzurro Sandro Tonali (ANSA)

MILANO - Lucas Biglia ha dichiarato amore eterno al Milan. Per il regista argentino si parla addirittura di un’ipotesi di rinnovo del contratto in scadenza a giugno 2020, quando l’ex laziale avrà ormai 34 anni. Un’eventualità tutta da confermare alla luce di quanto accadrà nel corso di questa stagione: in caso di raggiungimento di un posto Champions la possibilità di prolungare almeno di anno sarà concreta, altrimenti pazienza. Di sicuro la dirigenza rossonera si sta guardando attorno per individuare l’uomo che potrebbe prendere il posto di Biglia in un immediato futuro. Un regista giovane e di talento a cui affidare le chiavi del centrocampo del Milan per gli anni a venire.

Idea Paredes
Negli ultimi giorni si è fatto un gran parlare di Leandro Paredes, regista anche lui argentino come Biglia, di proprietà dello Zenit San Pietroburgo. Si passerebbe da un ex laziale a un ex romanista, ma al di là delle suggestioni capitoline, il classe ’94 di San Justo ha tutte le qualità che Leonardo e Maldini cercano per il nuovo Milan. Purtroppo porta con sè anche una fastidiosa controindicazione, il prezzo che il club russo è pronto a chiedere a chi busserà alla sua porta: almeno 35 milioni.

Il sosia di Pirlo
Ed è per questo che in Casa Milan è iniziato un giro d’orizzonte che per la verità è terminato piuttosto in fretta, per la precisione nella vicina Brescia dove gioca il talentino classe 2000 già oggetto del corteggiamento di tutte le big della nostra serie A, Sandro Tonali. L’erede designato di Pirlo (se cambiasse almeno acconciatura si potrebbe provare a smetterla di accostarlo continuamente all’ex regista di Milan e Juve) è un predestinato. Titolare fisso delle Rondinelle da un paio d’anni e appena convocato anche nella nazionale Under 21, Tonali ha il futuro davanti. Se non smarrirà entusiasmo, cattiveria agonistica, umiltà e voglia di crescere, potrebbe davvero diventare il nuovo crack del calcio italiano.
Al Milan hanno capito perfettamente le potenzialità del ragazzo e stanno valutando se è il caso di fare un investimento importante (almeno 15 milioni) per un ragazzo che deve ancora dimostrare tutto. In questo caso sarà opportuno fare in fretta perchè la concorrenza è spietata e Tonali è già sulla bocca di tutti.