20 ottobre 2019
Aggiornato 18:30

Milan: è davvero Higuain il grande obiettivo

Il centravanti argentino potrebbe lasciare la Juventus ed i rossoneri scrutano interessati la situazione

Gonzalo Higuain, centravanti della Juventus e della nazionale argentina
Gonzalo Higuain, centravanti della Juventus e della nazionale argentina ANSA

MILANO - La stagione 2018-2019 del Milan è ufficialmente iniziata col raduno a Milanello di lunedì scorso, ma sta eccitando poco i tifosi, soprattutto perchè le vicende societarie stanno inevitabilmente bloccando il calciomercato rossonero, con la squadra agli ordini di Gennaro Gattuso che è più o meno la stessa dello scorso anno, eccezion fatta per gli unici tre volti nuovi, Reina, Strinic e Halilovic. Logico che l'entusiasmo del popolo milanista sia ai minimi storici e che grandi prospettive non sembrino esserci, col rischio dell'ennesima annata da consegnare agli archivi della mediocrità; l'arrivo del fondo Elliott al posto dell'inconsistente proprietà cinese capitanata da Yonghong Li, però, potrebbe riservare qualche sorpresa allo sgomento tifoso rossonero, soprattutto perchè se l'idea di Elliott è quella di rivendere il club entro un anno, il Milan dovrà essere anche una società tecnicamente appetibile.

Colpaccio

Per questo, nonostante l'apparente immobilismo, la campagna acquisti milanista potrebbe subire presto un'accelerata e regalare a Gattuso almeno un pezzo da novanta, magari agevolato dalla cessione di un big (Suso più di Donnarumma, oltre ai probabili piazzamenti all'estero di Bacca e Kalinic). E il colpo sembra poter rispondere al nome e cognome di Gonzalo Higuain, centravanti argentino della Juventus che potrebbe lasciare Torino dopo l'arrivo in bianconero di Cristiano Ronaldo; l'ex attaccante del Napoli è corteggiato dal Chelsea, soprattutto dopo che sulla panchina dei londinesi si è seduto Maurizio Sarri, ma la volontà di rimanere in Italia ed essere la pedina più importante del rilancio milanista potrebbe convincere Higuain ad accettare la sfida rossonera, nonostante la mancanza della Coppa dei Campioni e, forse, dell'Europa in generale. Una cifra tra i 50 e i 60 milioni di euro, inoltre, sarebbe ampiamente accettata dalla Juventus che deve rientrare di qualche soldo dopo l'acquisto mostruoso di Ronaldo. Il Milan spera, aggrappandosi alla speranza di rivedere finalmente un campione di primo livello in squadra e, soprattutto, un calciatore in grado di fare la differenza.