18 ottobre 2021
Aggiornato 20:00
Formula 1 | Gran Premio d'Austria

Comanda la Mercedes, ma Vettel è contento: «Sono ben preparato»

Il campione tedesco della Ferrari, frenato da una bandiera rossa, insegue a due decimi il leader Lewis Hamilton, ma gli esiti delle prove promettono bene

SPIELBERG – Non ha mai piovuto, a parte qualche innocua goccia, e le due SF71H nelle mani di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen sono riuscite a compiere un buon lavoro durante entrambe le sessioni del venerdì del Gran Premio d'Austria. Sono stati utilizzati tutti i tipi di mescola a disposizione e, nonostante l’ultimo tentativo di Seb di fare un giro veloce sia stato interrotto da bandiera rossa per via della Toro Rosso di Pierre Gasly, i due piloti della Scuderia Ferrari sono riusciti a coprire una buona distanza anche nel passo gara.

Cordoli mangiamacchine
«Si può sempre migliorare, ma oggi sono contento – ha detto il campione tedesco, terzo nella giornata inaugurale di prove libere al Red Bull Ring, a poco più di due decimi dal leader Lewis Hamilton – La macchina si è comportata bene, per cui vedremo domani cosa riusciremo a fare. Su questa pista è vero che i cordoli possono essere piuttosto aggressivi, ma oggi non abbiamo avuto problemi e speriamo di non averne domani e in gara. Abbiamo fatto molti giri, il che è positivo, e di solito il sabato riusciamo a fare un buon passo avanti, per cui dovremmo essere ben preparati per domani e per domenica».

Lavoro consueto
«È stato un venerdì come tutti gli altri – ha commentato Iceman, sesto oggi – Senza dubbio c’è ancora del lavoro da fare per trovare il giusto assetto per domani, come ad ogni altra gara. È difficile dare un giudizio alla nostra prestazione rispetto ad altre squadre, perché non sappiamo quello che gli altri hanno fatto, ma in generale non sembra essere andata male. Domani vedremo a che punto siamo».