18 maggio 2024
Aggiornato 14:00
Calciomercato

Milan: ciao Suso, i primi effetti nefasti della sentenza Uefa

Le prime avvisaglie di quello che sarà la tormentatissima estate rossonera iniziano a vedersi subito. All’indomani della decisione dell’Uefa di deferire il Milan in materia di FPF, ecco l’indiscrezione sul possibile addio di Suso.

Lo spagnolo Suso
Lo spagnolo Suso Foto: ANSA

MILANO - La notizia circolava già da qualche tempo, ma la pessima piega presa dagli eventi rossoneri in materia di fairplay finanziario potrebbe aver fatto precipitare le decisioni dei vari protagonisti. Secondo quanto riportato da Sportitalia, Jesús Joaquín Fernández Sáez de la Torre, meglio noto come Suso, avrebbe detto si ad un suo trasferimento al Napoli.
La dirigenza azzurra, preso atto dell’ormai scontata separazione da Maurizio Sarri e con il probabile addio anche di Josè Maria Callejon che negli ultimi anni ha governato con eccellenti risultati la fascia destra dell’attacco napoletano, avrebbe deciso di tutelarsi mettendo le mani sull’attaccante e fantasista di Cadice, vincolato al Milan da un lungo contratto ma con una clausola rescissoria di 40 milioni.

40 milioni di clausola
Per intenderci il presidente De Laurentiis, naturalmente con l’ok del calciatore, potrebbe versare quanto richiesto e portarsi via Suso senza chiedere il parere a nessuno in via Aldo Rossi. È probabile che il sempre più vicino arrivo di Carlo Ancelotti sulla panchina del Napoli possa aver contribuito a convincere il numero 8 rossonero ad accettare la corte partenopea. Se quanto rivelato da Sportitalia dovesse rispondere a verità lo scopriremo preso. Al momento in Casa Milan hanno problemi più importanti, vedi sentenza Uefa in arrivo a metà giugno, da prendere in esame.